Marilyn Manson e le accuse di violenza sessuale: c’è un esito

Tra le tante accuse di violenza sessuale che hanno raggiunto Marilyn Manson negli ultimi anni una si risolve definitivamente

Marilyn Manson è uno dei personaggi più controversi nella storia del rock. Dietro l’immagine della rockstar, che in realtà è il fondatore e ormai unico membro originale della band omonima, c’è Brian Warner, 54 anni appena compiuti. Un matrimonio con la splendida attrice burlesque Dita Von Teese, numerosi rapporti consolidati molti dei quali con donne famose. Su tutte le attrici Evan Rachel Wood ed Esmé Bianco.

Marilyn Manson 230125 QNM
Marilyn Manson, superstar controversa del rock – QNM

Nessuna delle relazioni di Manson tuttavia ha avuto vita facile e di lunga durata. Dita Von Teese, cui Manson aveva dedicato uno dei suoi capolavori (“The Golden Age of Grotesque”)  si sono separati in modo non esattamente amichevole mentre il musicista stava preparando il suo sesto album.

La Von Teese, dopo tre anni di relazione e un anno di matrimonio, aveva chiesto il divorzio a causa della dipendenza di Manson da alcol e droghe: “L’ho deciso quando una notte è tornato a casa completamente fatto chiedendomi chi fossi. Pensavo scherzasse. E invece non mi aveva minimamente riconosciuta”… ha raccontato la ballerina e attrice.

Marilyn Manson, accuse e difesa

Dopo pochi mesi Manson conosce Evan Rachel Wood. L’attrice, molto più giovane di lui, era reduce dal successo personale di alcuni film e si apprestava a girare il celeberrimo “The Wrestler” con Mickey Rourke per la regia di Darren Aronofski. Manson e laWood dopo poche settimane di relazione vivono insieme. Il cantante realizza un disco ispirato a questa relazione: “Eat me, Drink me”.

Il disco è un successo trascinato da “If I was a vampire”. Manson giura che Rachel sia la donna della sua vita. E le dedica anche la sua prima collezione di ritratti in acquarello e assenzio. Ma dopo pochi mesi il rapporto va in frantumi. La Rachel Wood molti anni più tardi denuncerà violenze emotive e fisiche subite da Manson. E quella sarà la prima di una serie di dodici denunce dalle quali la rockstar dovrà difendersi dal 2021 in poi.

Vicende controverse

Se molte denunce sono state ritirate e altre non sono mai arrivate in tribunale perché giudicate inconsistenti, una di queste ha raggiunto in queste ultime ore il suo ultimo capitolo. Si tratta dell’accusa presentata dall’attrice di Games of Thrones, Esmé Bianco. Manson ha avuto anche con lei una relazione controversa di alcuni mesi, tra il 2011 e il 2012 che si chiude con una denuncia di violenza, lesioni e sequestro di persona presentata dieci anni più tardi sull’onda del clamore seguito alle accuse di Evan Rachel Wood.

Ieri l’attrice ha diffuso una nota con la quale afferma di avere raggiunto un accordo extragiudiziale con il suo ex fidanzato e di “volersi lasciarsi alle spalle questa brutta vicenda per continuare con la sua vita e carriera”.

I termini dell’accordo non sono stati resi noti. Esmé Bianco ed Evan Rachel Wood nel frattempo hanno fondato il Phoenix Act, un’associazione che sostiene i diritti delle vittime di violenza domestica.

Marilyn Manson 230125 QNM
Manson, alias Brian Warner, undici album e tre dozzine di cause con musicisti, soci ed ex fidanzate – QNM

Marilyn Manson contrattacca

Proseguono invece le querele per diffamazione che Warner-Manson ha intentato sia nei confronti della Wood che di altre sue accusatrici. Una delle quali è stata giudicata colpevole: e ha dovuto ritirare le accuse, cosa che ha convinto Manson ad archiviare la sua querela.

Le accuse della Wood e di un’altra ex fidanzata del rocker sono decadute per prescrizione dei termini legali. L’attrice non ha prodotto in tempo le prove richieste. Di qui l’accusa per diffamazione che prosegue il suo corso. Nel frattempo la Wood ha prodotto un’inchiesta documentario sulla sua vicenda personale andata in onda su HBO.

Da parte di Manson nessun commento. Il musicista sta lavorando al suo dodicesimo album che seguirà “We are Chaos” pubblicato ormai tre anni fa.