Un pomeriggio a Roma (senza mamma) al parco con i bambini: come organizzarsi

da , il

    al parco con i figli

    Se siete mamme che lavorano e non avete la possibilità di stare a casa con i vostri figli durante il pomeriggio, non disperate! Roma offre una vasta gamma di alternative per trascorrere un pomeriggio divertente insieme ai bambini, anche se solo accompagnati dal papà, dalla zia o da qualsiasi altra persona.

    Come organizzare un’uscita al parco a Roma con bambini

    Scegliere il parco giusto è importante: deve essere vicino a casa, meglio se c’è un negozio di alimentari nelle vicinanze per eventuali acquisti. Inoltre, verificare che il parco sia adatto ai bambini e che sia pulito. Se possibile, andare in un parco con attrazioni per i bambini, in modo da poter trascorrere un pomeriggio piacevole e senza che i figli, possano sentir la mancanza della mamma.

    Preparare tutto l’occorrente prima di uscire:

    • Pannolini;
    • Acqua;
    • Snack;
    • Giochi.

    In questo modo non si dovrà tornare a casa per nessun motivo e si potrà godere del pomeriggio in compagnia dei bambini.

    Infine, non dimenticarsi di mettere la crema solare a tutti i bambini e di portare un ombrello nel caso in cui si dovesse esserci molto sole.

    Al momento di rientrare ricordatevi di raccogliere tutte le vostre cose (spazzatura compresa) e di riportarle al vostro domicilio. Poi se una volta giunti a casa vi rendete conto che vi siete dimenticati la cena, non preoccupatevi, ecco dove trovare la lista di pizzerie a Roma con consegna a domicilio, e avrete risolto anche il problema della cena!!!

    Parco con bambini senza mamma: come organizzarsi

    Per chiunque sia mamma, sa bene quanto sia importante il proprio ruolo all’interno della famiglia e quanto sia difficile, a volte, delegare ad altri la cura dei propri figli. Eppure, a volte, può capitare di dover farlo, forse perché si è in vacanza e la mamma ha bisogno di un po’ di tempo per sé, oppure perché si è ammalata e non può stare con i bambini.

    Ma quindi, perché è importante andare al parco anche senza la presenza della mamma?

    I bambini hanno bisogno di muoversi e di stare all’aria aperta, soprattutto quando sono piccoli.

    Andare al parco è un’ottima occasione per fargli fare un po’ di movimento e, se non ci sono altri posti dove andare, può essere anche un’occasione per socializzare. Inoltre, i parchi sono generalmente gratuiti o a basso costo, quindi sono un’ottima opzione se si vuole uscire senza spendere troppo.

    Inoltre, un aspetto non meno importante, ma pur sempre legato all’assenza della mamma, è abituare i figli a stare con altre persone, senza la necessità di avere la propria madre sempre al loro fianco.

    È un buon motivo per poter stare di più con i propri nonni, il papà, gli zii e chiunque avesse voglia di portare i bambini in un parco anche senza la presenza della madre.

    Per farli crescere e fare in modo che possano autonomamente, acquisire certezze e sicurezze, fate in modo di tenerli d’occhio ma a dovuta distanza. Insomma, far credere a loro che non sareste “sempre” presenti, per poi correggere un eventuale loro comportamento errato o appurare, le loro reazioni quando non si sentono osservati.

    È chiaro che ogni bambino pur essendo diverso dall’altro, avrà l’intento a giocare e sarà distratto, ma una sana e giusta educazione fin da subito, lo aiuterà con gli anni.

    Migliori parchi per bambini a Roma

    Se non avessi idea di dover portare un bambino nella capitale di Italia, ecco alcuni dei migliori parchi per bambini a Roma:

    1. Villa Doria Pamphili: avrai a disposizione ben 180 ettari tra pinete, prati, fontane, laghi naturali, colline, boschi di sugheri e lecci, colline ed anche giochi d’acqua.
    2. Teatro Villa Pamphili: ideale soprattutto, nelle giornate in cui vengono organizzate attività all’aria aperta e dedicate interamente ai bambini.
    3. Villa Torlonia: si accede da via Nomentana al numero 54, un bellissimo parco all’inglese dove poter fare attività tra cui laboratori e musei.