Minipiscine idromassaggio da esterno: come funzionano, a cosa servono, perché e come sceglierle

da , il

    Minipiscine idromassaggio da esterno

    Sempre più persone scelgono di far installare in giardino, sul terrazzo, in cortile minipiscine e vasche idromassaggio da esterno per avere la possibilità a casa, proprio come alla spa o in un centro benessere, di godersi un bagno rilassante e rigenerante a fine giornata, perché no in compagnia dei propri cari. Ecco, allora, una guida essenziale per capire se una vasca idromassaggio da esterno è l’accessorio giusto per il proprio giardino e come scegliere marca, modello e caratteristiche che fanno al caso proprio.

    Tutto quello che c’è da sapere sulle minipiscine idromassaggio in una guida essenziale

    Guida che non potrebbe non partire da cosa sono e come funzionano le minipiscine idromassaggio da esterno. Come una più tradizionale vasca da bagno idromassaggio sono dotate di appositi dispositivi, delle bocchette, sul fondo e sui lati che emettono un getto d’aria capace di creare movimenti di diversa intensità all’interno della minipiscina. Se hanno funzioni ad hoc, e quasi tutti i modelli più recenti ne sono dotati, possono essere riscaldate e utilizzate per l’aromaterapia e la cromoterapia: l’utilità che ha una vasca idromassaggio installata in giardino, in cortile, sul terrazzo è del resto, come in parte già si accennava, assicurare un momento di relax casalingo per tutte le volte in cui si ha bisogno di staccare dal tran tran quotidiano, prendersi cura del proprio corpo e della propria mente o semplicemente godersi un momento rilassante in compagnia.

    La maggior parte delle minipiscine idromassaggio da esterno disponibili da rivenditori come Import For Me sono, infatti, multiposto (la versione più comune è quella a quattro posti, ma ci sono anche vasche idromassaggio da esterno ideali per sette o più persone) e hanno sedute e accessori come i poggiatesta che ne rendono più comodo e pratico l’utilizzo quando si è di più.

    Più in generale pratico è un aggettivo che ben si adatta a descrivere il funzionamento di una minipiscina idromassaggio da esterno: al contrario di quanto si potrebbe immaginare, e al contrario soprattutto di cosa si potrebbe aver vissuto al momento di installare una vasca idromassaggio in bagno, non hanno un’installazione complicata e richiedono quasi esclusivamente di un attacco all’acqua e alla rete elettrica; se sono dotate di sistemi di filtraggio e per la pulizia automatica di fatto riciclano l’acqua e non richiedono di essere svuotate dopo ogni utilizzo, cosa che le rende meno impattanti anche sui consumi e sull’ambiente, e se anche non dovesse essere così quasi sempre richiedono una manutenzione ordinaria che consiste solo nel ricordarsi di sollevare l’apposita leva per lo svuotamento posizionata sul fondo dopo il bagno; ancora un apposito telo, in genere in dotazione già al momento dell’acquisto, permette di coprire la minipiscina da esterno durante l’inverno o quando non si prevede di utilizzarla per un lungo periodo in modo da preservarla da ogni tipo di danno e incidente.

    Come per le vasche da bagno idromassaggio, il principale nemico sono del resto sporco e residui che si accumulano all’interno delle bocchette sul fondo ed è per questo che, oltre ad avere cura di pulirle attentamente, una buona idea potrebbe essere, soprattutto dove l’acqua sia più dura e calcarea, utilizzare un addolcitore.

    Quanto detto fin qua basta soprattutto a rendersi conto della varietà di scelta a cui ci si trova davanti quando si tratta di minipiscine idromassaggio da esterno. Quali sono però, al di là delle considerazioni personali, i fattori di cui tenere conto per essere sicuri di scegliere la miglior vasca idromassaggio per giardino?

    • Le dimensioni sicuramente: oltre all’ingombro della vasca in sé va calcolato, infatti, lo spazio necessario per muoversi intorno e per entrare e uscire dalla minipiscina – che se non è interrata potrebbe aver bisogno, tra l’altro, di uno sgabello o un sistema a gradini per rendere lo stesso entrare e uscire dalla vasca più confortevole. La buona notizia è che tra le proposte dei rivenditori più forniti come Import For Me ci sono sia minipiscine idromassaggio più grandi e spaziose come la minipiscina idromassaggio spa Millionaire e sia modelli più piccoli e compatti come la minipiscina idromassaggio spa Enjoy. A proposito di misure, specialmente se si intende collocare la vasca idromassaggio in terrazza o in un ampio balcone panoramico, bisognerebbe fare attenzione anche a che non risulti eccessivamente pesante anche da riempita.
    • La qualità dei materiali è altrettanto importante: la maggior parte di modelli oggi in commercio hanno vassoi realizzati in materiali acrilici e/o in fibra di vetro che garantiscono il massimo della resistenza e rivestimenti esterni in materiali come il poliuretano espanso che fungono da protettore termico e, allo stesso tempo, rendono più semplice e immediata la pulizia delle vasche idromassaggio de esterno. Quanto alle finiture le possibilità di scelta si allargano, comprendendo nella maggior parte dei casi materiali antiscivolo e resistenti agli agenti atmosferici ma non per questo poco gradevoli alla vista.
    • L’estetica di una minipiscina idromassaggio da esterno non è, del resto, un elemento trascurabile considerato che essa è quasi per definizione un elemento che rimane alla vista: è per questo che sfogliando i cataloghi dei diversi rivenditori si trova oggi un vasto assortimento di vasche idromassaggio da esterno rettangolari o quadrate ma, anche, minipiscine idromassaggio da esterno rotonde che più possono ricordare elementi naturali come un piccolo lago. Se è questo l’effetto che si prova a ottenere una buona idea potrebbe essere far interrare la vasca idromassaggio da esterno invece di semplicemente posizionarla sul terreno e in modalità stand-alone, meglio se dopo essersi accertati che il modello lo permetta.
    • Naturalmente anche le funzioni disponibili possono far ricadere la scelta su una minipiscina idromassaggio da esterno piuttosto che un’altra. Si tratta di valutare sia aspetti basilari come quante bocchette sono presenti e se solo sul fondo o anche sui lati o tra quante intensità diverse per l’idromassaggio si può scegliere. Extra molto apprezzati dai clienti sono, però, anche le già citate funzioni per l’aromaterapia e la cromoterapia, capaci di rendere ancora più rilassante e con più benefici potenziali per il corpo e per la mente il proprio bagno nell’idromassaggio. Qualche modello evoluto di vasca idromassaggio, come la piscina idromassaggio spa Special, hanno però anche funzioni come quella per il nuoto controcorrente che possono essere molto utili se, da sportivi, ci si concede un bagno idromassaggio all’aperto non solo per riposarsi ma anche per contribuire al rilassamento muscolare.
    • Il numero di sedute e se permettono di utilizzare la vasca anche da sdraiati può essere un fattore decisivo quando si cerca una minipiscina idromassaggio da esterno per più persone.
    • Accessori come poggiatesta o braccioli possono essere sia venduti in pacchetto con la vasca e sia acquistati a parte.
    • Il costo della minipiscina idromassaggio è, infine, uno dei fattori da prendere in considerazione fin da subito tenendo conto della possibilità che al prezzo di listino vada aggiunta la parcella per la ditta che si occuperà dell’installazione e che, più in generale, tra i costi di una vasca idromassaggio da esterno vanno contati anche consumi e costi di manutenzione.
    • La pronta consegna, ancora, può essere un plus per chi non intende aspettare ancora molto prima di godersi il proprio bagno idromassaggio in casa.