Distillati pregiati: sempre più intenditori scelgono la qualità della grappa Berta

La grappa è uno dei migliori distillati italiani: ecco le sue caratteristiche e le proprietà

da , il

    Distillati pregiati: sempre più intenditori scelgono la qualità della grappa Berta

    La grappa è uno dei migliori distillati italiani e il nostro paese vanta grande maestria nella produzione di questo superalcolico che, negli ultimi anni, ha raggiunto gli 85.000 ettanidri. Guardando agli ultimi dati Istat disponibili, pubblicati nel 2018, è possibile constatare come il paese sia riuscito anche a migliorarne l’esportazione, ottenendo un +4%rispetto al volume esportato nel 2017.

    La maggior parte di questo distillato pregiato è giunta in Germania, paese che ha ricevuto il 60% della grappa in bottiglia esportata e l’86% di quella sfusa. Perla grappa in bottiglia altri due paesi importanti per l’esportazione sono stati la Svizzera e l’Austria, che hanno acquistato rispettivamente il 10% ed il 5% della produzione. Per l’importazione di grappa sfusa la Germania è seguita invece dalla Spagna e dalla Svizzera, che hanno acquistato rispettivamente il 6% ed il 4%del totale esportato.

    Grappa Berta: un distillato pregiato disponibile anche online

    Il nostro paese può vantare numerose aziende che operano nel settore dei distillati pregiati e che producono grappe rinomate. Tra queste, una delle più apprezzate dagli intenditori è la grappa Berta barricata, disponibile anche online, su e-commerce di prodotti enogastronomici come per esempio Saporideisassi.it. Su questo sito gli appassionati possono infatti trovare numerosi distillati e liquori di ottima qualità a prezzi concorrenziali.

    Gli intenditori potranno acquistare anche delle edizioni speciali, come ad esempio la Selezione del fondatore “Paolo Berta” 2000, oppure la Grappa 70° Anniversario Berta. Entrambe queste bottiglie sono vendute in un elegante cofanetto in legno e sono perfette per chi è alla ricerca di un distillato pregiato da regalare, oppure da gustare in un’occasione importante.

    Storia e caratteristiche della grappa Berta

    La produzione della grappa Berta inizia nel 1947, anno in cui Paolo Berta decide di trarre beneficio dalle vinacce del padre –noto produttore di vino –e di iniziare a distillare grappa, ampliando in questo modo l’attività della famiglia.

    Fin dal primo anno di attività, Paolo Berta traccia un percorso ben definito da seguire:la produzione non dovrà puntare alla quantità, ma dovrà concentrarsi sulla qualità della grappa, che dovrà essere posizionato sul mercato come distillato pregiato.

    Questa decisione si è presto rivelata una scelta vincente, infatti la grappa Berta è divenuta in pochi anni una delle più apprezzate grappe italiane, considerata dagli intenditori uno dei migliori distillati di sempre.

    L’azienda alla tradizione affianca l’innovazione e la continua ricerca di nuove soluzioni per migliorare la qualità del prodotto. La società ha brevettato, ad esempio, un particolare cestello in plastica alimentare, al cui interno possono essere inseriti duecento chili di vinacce. La particolarità riguarda il coperchio, che viene chiuso ermeticamente, ma che è collegato ad una valvola per la fuoriuscita dei gas.

    Tale sistema consente una perfetta fermentazione delle vinacce: durante questo processo,si ha la produzione di anidride carbonica, la cui pressione all’interno del cestello aumenta,spingendo l’ossigeno contro la valvola, posizionata appositamente per consentirne la fuoriuscita.

    Eliminare l’ossigeno risulta utile perché dà la possibilità di conservare le vinacce per mesi, evitando che si ossidino e che vengano contaminate da batteri che crescono in ambienti ricchi di ossigeno.

    Dopo la fase di fermentazione si procede con la fase di distillazione, al termine dalla quale si avrà l’acquavite di vinaccia, altra espressione che si può utilizzare per riferirsi alla grappa. A questo punto,molte grappe sono sottoposte anche ad un processo di invecchiamento in botti di legno, per conferire loro delle caratteristiche peculiari.

    Ne deriva una produzione ricca e variegata, in grado, con le sue diverse caratteristiche, di soddisfare un gran numero di appassionati.

    Leggi anche: gli 8 liquori più costosi al mondo