Addio Superbonus arriva l'”Ultrabonus”: la possibile risposta alla UE che vuole case green

La nuova proposta dell’Unione Europea di rendere ecologiche le case italiane sta letteralmente terrorizzando il nostro paese.

L’Unione Europea infatti sta decidendo attorno ad una nuova normativa che per gli italiani sarebbe letteralmente tragica. Sostanzialmente entro il 2030 le case degli italiani dovrebbero essere fortemente aumentate dal punto di vista della classe energetica. Quindi quasi ogni casa italiana si ritroverebbe con il fardello di lavori costosissimi da dover ultimare entro il 2030.

Nuovo bonus casa contro la normativa UE
Nuovo bonus casa contro la normativa UE /QNM

Ovviamente una notizia del genere ha gettato letteralmente nel panico tutti i proprietari di casa perché far aumentare di varie classi energetiche un immobile significa spendere tantissimi soldi proprio in un momento nel quale le case per tanti Italiani sono assolutamente passive.

Una stangata senza precedenti sulla casa

Infatti tanti immobili sono sfitti e ci si paga anche una forte IMU ma in generale oggi gli italiani sono in difficoltà dal punto di vista economico e quindi pensare che possano sostenere dei pesantissimi esborsi di adeguamento degli immobili è assolutamente fuori discussione. Tra l’altro sulla casa pesa anche lo spettro di una riforma catastale che potrebbe aumentare tanto l’IMU.

Oggi tutto questo sta passando sotto silenzio ma quando la riforma catastale sarà completata potrà offrire proprio il pretesto per al governo per incrementare l’IMU. Inoltre mettiamoci anche il fatto che i bonus casa sono in fase calante e che stanno diminuendo come aliquota.

La stangata può essere pesantissima

Infatti il bonus facciate non esiste più è il superbonus dal 110% è sceso al 90% e scenderà ancora nei prossimi anni. Se davvero l’Unione Europea dovesse decidere che quasi tutti gli italiani devono mettere in campo dei pesantissimi lavori di adeguamento degli immobili, l’impatto sul mercato immobiliare sarebbe letteralmente catastrofico e tutti gli osservatori dell’economia lo stanno sottolineando con grande forza.

Il governo ha già fatto sapere che si opporrà in ogni modo a questa normativa europea ma che nel caso in cui dovesse effettivamente passare ci saranno forti aiuti per sostenere le famiglie. Siccome non sono ancora chiari i contorni di questa nuova normativa europea ovviamente il governo non si è assolutamente sbilanciato su questi nuovi aiuti.

Il governo deve scendere in campo con un bonus innovativo

Tuttavia se dovesse effettivamente arrivare una normativa così dura e così penalizzante per le famiglie italiane secondo molti esperti il governo sarebbe costretto a creare un bonus apposito veramente forte senza il quale le famiglie non ce la farebbero ad andare avanti. Noi lo abbiamo battezzato “Iperbonus” ma a prescindere dal nome che il governo sceglierà, sicuramente senza un bonus veramente fortissimo focalizzato proprio sull’aiuto a chi dovesse essere costretto a questi costosissimi adeguamenti energetici. Infatti se dovesse passare questa normativa la situazione potrebbe precipitare.

Un nuovissimo bonus casa contro la pesante normativa UE
Un nuovissimo bonus casa contro la pesante normativa UE /QNM

Non si capisce infatti come possa fare una famiglia che già oggi ha difficoltà a comprare il cibo o a pagare le bollette a mettere in campo lavori di adeguamento che possono tranquillamente arrivare a costare cifre folli. Un’idea potrebbe essere quella di creare un bonus ad hoc ricalcato proprio sul modello del superbonus 110%, che così ritornerebbe in pompa magna mentre un’altra idea è quella di creare un bonus completamente nuovo ma in un caso o nell’altro quasi certamente il governo sarà assolutamente costretto ad intervenire.