Operaia 60enne muore sul lavoro nell’azienda di stampa e lamiere: era a pochi mesi dalla pensione

Una donna di 60 anni è deceduta a causa di un incidente sul lavoro: la dinamica del terribile accaduto evidenzia un colpo subito da un oggetto. 

La vittima di un incidente, accaduto intorno alle ore 12 di lunedì 15 maggio 2023, aveva 60 anni e lavorava in un’azienda di carpenteria leggera a Suzzara, in provincia di Mantova. Dalle prima informazioni pare che la donna sia stata colpita da un oggetto mentre si trovava a lavorare vicino ad un macchinario.

Incidente lavoro Suzzara
Terribile incidente a Suzzara, in provincia di Mantova. Morta una dipendente 60enne prossima alla pensione (ANSA)

Al momento dell’arrivo dei soccorsi per lei non c’è più nulla da fare: il personale ne ha potuto constatare soltanto il decesso. Dopo l’allarme sono giunti sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Gonzaga per effettuare le verifiche del caso.

La dinamica dell’incidente

L’incidente mortale sul lavoro si è verificato all’interno della Bcl, azienda specializzata nella produzione metallica, che si occupa anche di saldatura di lamiere e stampaggio. I tecnici dell’Ats Val Padana hanno effettuato una ispezione tecnica: necessario comprendere la dinamica dell’incidente e cosa possa essere accaduto in quei momenti. La donna è deceduta sul colpo e l’arrivo tempestivo di un elisoccorso non ha potuto fare nulla.

La donna era una dipendente della carpenteria BCL che si trova in strada Donella: la tragedia si è consumata all’interno dello stabilimento. Inevitabile la chiamata dei soccorsi, poi l’arrivo dei carabinieri e anche dei tecnici di Medicina del lavoro dell’Azienda territoriale sanitaria Val Padana. L’azienda si occupa del servizio di stampaggio dei metalli derivati da produzioni industriali: fatale il colpo subito da un oggetto mentre l’operaia stava lavorando all’interno dello stabilimento.

Indagini carabinieri
Carabinieri indagano dopo la morte di una donna mentre stava lavorando (ANSA)

Intanto fonti locali hanno confermato le generalità della vittima: si tratta di M.M, donna 60enne e storica dipendente dell’azienda che sarebbe andata in pensione a fine 2023. Al momento dell’incidente stava lavorando ad una pressa: in quel momento lavorava ad una piegatura di pezzi di metallo mediante un punzone collegato proprio al macchinario.

Pressa sotto sequestro

Ancora da accertare le cause che hanno provocato il terribile incidente. La pressione del macchinario avrebbe fatto partire una scheggia che l’avrebbe così colpita al collo: a riportare questo dettaglio è Telemantova. Da verificare cosa accaduto alla forchetta ad aria che non avrebbe staccato un pezzo piegato dal punzone. Inevitabili gli accertamenti tecnici che dovranno scoprire quale sia la causa del fatale incidente costato la vita alla 60enne durante la mattinata di lunedì 15 maggio 2023.

Carabinieri indagini
Carabinieri e personale sanitario sul luogo dell’incidente, accertamenti nell’azienda in cui è morta la 60enne (ANSA)

Proprio il macchinario è stato posto sotto sequestro dalle autorità giunte dopo la segnalazione: disposta intanto l’autopsia per chiarire la causa del decesso. Inviate ambulanze e un elisoccorso giunto da Verona, ma il personale medico non ha potuto fare nulla per tentare di salvare la vita: il decesso è stato dichiarato direttamente sul luogo dell’incidente.

Gli incidenti

Nel solo 2022 la Lombardia ha subito oltre 16% delle vittime totali causate dagli incidenti sul lavoro in Italia. Oltre 10 le persone che ogni mese dello scorso anno sono morti mentre stavano lavorando. La regione conferma il trend negativo e il primato di zona nella quale è deceduto il più alto numero di lavoratrici e lavoratori durante lo scorso anno.

Nel 2023 si tratta invece della prima vittima, causata da un incidente sul luogo di lavoro, morta in provincia di Mantova. È la terza nel territorio dell’Ats Val Padana. In questa provincia, in tutto il 2022, erano state invece quattro le morti provocate dagli incidenti sul lavoro.