Scoperto il metodo per ridurre la fame in modo naturale: è infallibile

In pochi conoscono il metodo completamente naturale per ridurre la fame in modo definitivo. Ritrovare la forma non sarà più un sogno.

Sono milioni le persone che combattono perennemente con i chili di troppo e la forma fisica. Difficile, anche dopo una dieta mantenere il peso ideale e, soprattutto, non cedere agli attacchi di fame che molto spesso rovinano tutti i sacrifici fatti fino a quel momento.

Come evitare gli attacchi di fame
Metodo per ridurre la fame in modo naturale (QNM.it)

Attacchi di fame: i peggiori nemici della dieta

In molti, infatti, si saranno trovati nella spiacevole situazione di pentimento dopo aver ceduto alla fame. Soprattutto nei primi periodi di dieta, infatti, la sensazione di stomaco vuoto, astenia e irritazione, spingono a cedere allo sgarro e a mandare all’aria tutti i buoni propositi presi.

Ma in pochi conoscono il metodo naturale e infallibile per ridurre gli attacchi di fame. Esiste, infatti, un alimento che in molti abbiamo a casa, che, con poche calorie, conferisce un senso di sazietà duraturo che aiuta a mantenere l’impegno con la bilancia.

Questo cibo, infatti, è ideale per contrastare il senso di fame e quindi diminuire il numero di calorie assunte durante la giornata. Stiamo parlando di un frutto secco a guscio, la mandorla, che è efficace per evitare i sensi di colpa dopo uno strappo alla regola.

Il senso di sazietà conferito dalle mandorle fa risparmiare 300 Kcal

Bastano, infatti 40 – 50 g di mandorle da consumare come spuntino durante la giornata. Assumendo una manciata di mandorle, infatti si è stimato che si possa arrivare a ‘risparmiare’ più di 300 Kcal al giorno.

Le mandorle, infatti, secondo prestigiosi studi, attivano il rilascio di alcuni ormoni che comandano il senso della sazietà e quindi contrastano la fame. In questo piccolo, ma preziosissimo frutto, sono contenute tantissime sostanze benefiche che aiutano a mantenere l’organismo in salute.

All’interno delle mandorle troviamo alta concentrazione di zinco, calcio, ferro, potassio, magnesio, vitamina E, fosforo e molti altri micro nutrienti. Tutti, hanno la capacità di ridurre i livelli di grassi nel sangue e per questo proteggere in maniera potente il sistema cardiocircolatorio.

Mandorle per combattere la fame
Le mandorle come alimento spezza fame (QNM.it)

Le mandorle, infatti, a fronte di un’alta concentrazione grassi saturi, sono completamente prive di colesterolo. È per questo che sono consigliate anche in soggetti affetti da patologie cardiache e per la prove di prevenzione di ictus e infarto. Le mandorle, ovviamente, possono essere consumate sia al naturale, con o senza la buccia, ma anche sottoforma di prodotti più lavorati.

Gustosissime, infatti, sono ricoperte di zucchero o sale, ma certamente non consigliate per chi soffre di ipertensione o diabete. Al contrario, un’ottima alternativa al frutto in purezza, è il latte di mandorla, una bevanda che può essere sostituita che può sostituire quella vaccina, e che certamente è molto più digeribile.

Esiste, inoltre, anche la farina di mandorle con la quale si preparano dolci prelibati o l’olio che, però, è utilizzato esclusivamente in cosmetica per rendere la pelle liscia e idratata.