Arance, hai sempre sbagliato come mangiarle: l’incredibile rivelazione ha lasciato tutti di stucco

Nessuno poteva pensare di avere dei dubbi su come mangiare le arance ed invece arriva la rivelazione che sconvolge tutti. Sicuramente anche tu hai sempre commesso questo errore.

Le arance sono il frutto più diffuso di questa stagione. Con la loro incredibile concentrazione di vitamina C sono consigliate per prevenire e risolvere i sintomi influenzali. Le loro caratteristiche chimiche le fanno diventare tra i frutti più salutari in circolazione.

Arance come mangiarle
Arance, hai sempre sbagliato tutto (QNM.it)

Arance, carote, patate e molti altri vegetali, infatti, sono fonti di vitamine quasi inesauribili e per questo aiutano a mantenere la salute del corpo e l’idratazione della pelle.

Le arance consigliate in qualsiasi momento della giornata

Nonostante i detti popolari che sconsigliano di assumerle dopo cena, questi frutti si possono consumare in qualsiasi momento della giornata. Soprattutto a colazione, i medici consigliano di iniziare la giornata con una energizzante spremuta d’arance possibilmente fatta in casa e senza l’aggiunta di zuccheri.

La loro composizione chimica, infatti è uno scudo naturale che difende e rafforza il sistema immunitario. Nella stagione invernale, il consumo di frutta ad alta concentrazione di vitamina C aumenta sensibilmente. Ecco quindi che la vendita di arance, limoni e kiwi sale quasi del 50%.

D’altronde è noto che questi frutti siano un concentrato di salute fondamentale per il nostro organismo. Ma quasi certamente tutti sbagliamo il loro metodo di assunzione. L’arancia è sì un frutto ricco di vitamina C, ma in pochi sanno che è una fonte ricca anche di vitamina A e B e di altre sostanze fondamentali per il funzionamento dei nostri organi come il fosforo, il calcio e il magnesio fondamentali per l’apparato cardiocircolatorio e per la salute fisica e mentale.

Per sfruttare gli effetti benefici bisogna anche masticare…la buccia

Chiunque predilige il consumo di arancia sottoforma di spremuta o al naturale ma anche inserita in piatti salati quali insalate, condite addirittura con olio, sale e pepe, ma le componenti benefiche di questo frutto non vengono assunte solo tramite i preziosi spicchi. In pochi sanno, infatti, che per sfruttare al massimo le proprietà delle arance sarebbe buona norma masticare la buccia.

Bucce d'arancia ricche di sostanze benefiche
Masticare le bucce d’arancia fa bene (QNM.it)

Sì, perché è proprio qui che si concentrano molte sostanze potentissime per il nostro organismo. La buccia d’arancia, infatti, è consigliata per prevenire e contrastare i disturbi a carico dell’apparato digerente e di quello respiratorio.

La loro composizione ad alta concentrazione di fibre, infatti, regola le funzionalità intestinali promuovendo la corretta eliminazione delle scorie. Inoltre masticare le bucce d’arancia al naturale, concorre a mantenere in salute il cavo orale. Le loro sostanze, infatti, prevengono gengiviti e parodontiti e disinfettano tutta la bocca. E’ per tutti questi motivi che chi mastica arance lo fa anche per prevenire il fastidioso disturbo dell’alitosi.

Esiste, però, un’unica controindicazione riguardo l’assunzione di questi preziosissimi frutti: chiunque soffra di acidità intestinale deve tenersi alla larga perché le arance possono peggiorare la situazione.