Olimpiadi Londra 2012, tennis: Sharapova-Kirilenko, partita niente male… [FOTO]

da , il

    Fase calda nel tennis rosa alle Olimpiadi di Londra. Con i match disputati ieri è stata definita la griglia semifinale nei singolari femminili che vede in corsa ancora due atlete russe, un’americana e una bielorussa. Stiamo parlando dell’onnipresente Maria Sharapova, la sua connazionale Maria Kirilenko, la rediviva e ambiziosa Serena Williams e la sorpresa Victoria Azarenka numero uno del ranking Wta. Il match più atteso tra i quarti di finale femminili ha visto Maria Sharapova battere 6-2 7-5 Kim Clijsters sul Centrale di Wimbledon.

    Sharapova-Kirilenko semifinale olimpica

    Dopo un primo set appannaggio della siberiana, il secondo è più equilibrato e si risolve solo negli ultimi game quando Masha mette il turbo e nonostante un doppio fallo sul primo match point, porta a casa la partita in un’ora e 27 minuti. Nell’altro quarto, Maria Kirilenko ha battuto Petra Kvitova 7-6(3) 6-3. La classifica indicava come favorita la ceca, mentre i precedenti indicavano una perfetta parità (2-2, i primi due incontri, datati 2009, favorevoli alla 25enne di Mosca). La numero 15 del mondo non ha certo tremato ed ha chiuso in suo favore in1 ora e 36 minuti. L’incontro tra le due russe sarà tutto da vedere e da gustare. In palio c’è la finalissima, chi la spunterà avrà la certezza di una medaglia sicura, in campo oltre che una autentica battaglia di tennis giocato ad alto livello, assisteremo alle gesta di due bellissime di questo sport.

    Le due russe, bionde e atletiche

    Di una, Maria Sharapova, sappiamo tutto. Nata in Siberia, in poco tempo si è fatta apprezzare per le sue doti tecniche innate. Urla ad ogni risposta, questo il suo segno che la distingue, la sua furia agonistica non si placa mai, è indomabile (la finale quasi compromessa poi ribaltata contro la Li Na a Roma è nella mente di tutti). Dall’altra parte Maria Kirilenko, moscovita classe 1987, nessun traguardo di prestigio al Grande Slam ma un avversario sempre ostico da affrontare. Entrambe bionde, affascinanti e statuarie, lo spettacolo nella semifinale è assicurato.