NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

MotoGP: Suzuki annuncia il suo ritiro dalle corse

MotoGP: Suzuki annuncia il suo ritiro dalle corse
da in MotoGP, Sport
    MotoGP: Suzuki annuncia il suo ritiro dalle corse

    La Suzuki dice addio alla motogp: la casa motociclistica giapponese ha infatti ufficializzato il ritiro dalle corse confermando l’assenza per il 2012 e 2013 con un’eventuale possibile ritorno a partire dal 2014 con una moto 1000cc.

    Recessione economica, calo delle vendite e svalutazione dello Yen le principali cause dell’abbandono: quanto è lontano il titolo del mondo del 2000 conquistato da Kenny Roberts Junior


    - Il comunicato della Suzuki:

    “Suzuki Motor Corporation ha deciso di sospendere temporaneamente la partecipazione al FIM Road Racing Grand Prix MotoGP dal 2012. Questa sospensione è dovuta alle circstanze causate dalla prolungata recessione nei paesi sviluppati, una crescita del valore storica dello Yen e diversi disastri naturali. Sperando di tornare nel 2014 in MotoGP, Suzuki si focalizzerà sullo sviluppo di un nuova moto per questa categoria, mentre continuerà il programma motocross e il supporto dell’attività road racing con l’impiego di moto di serie per avere l’omologazione FIM e una collaborazione nello sviluppo di parti racing”

    La casa di Hamamatsu quest’anno ha avuto il solo Alvaro Bautista (che già firmato per la Honda Gresini per il prossimo campionato.) come pilota ufficiale: i rumors di un ritorno in sella alla moto azzurra di Randy de Puniet dopo i convincenti test di Valencia e di John Hopkins, quindi, si spengono definitivamente. E a tutto questo si aggiunge anche la conferma di ritiro anche del team Suzuki Alstare dalla SBK.


    - Le parole di Bautista:

    “Con la 800cc abbiamo fatto un buon lavoro, a fine stagione ci siamo avvicinati alla parte alta della classifica, nonostante la moto fosse ancora lontana dalle Honda. Stavamo lavorando bene, ma all’incirca a metà stagione si è fermato lo sviluppo. Non sapendo cosa avrebbero fatto l’anno dopo hanno terminato lo sviluppo. Quindi abbiamo lavorato con ciò che avevamo e tirato fuori il massimo da esso. Ho quindi cercato di avere una moto 1000cc per il prossimo anno e c’è stata l’opportunità di approdare all’Honda del team Gresini. Sono soddisfatto”.

    Scende così a sol 12 il numero delle moto ufficiali (4 Honda, 4 Yamaha, 4 Ducati): si farà qualcosa per aumentare questo numero?

    Foto da AP/LaPresse

    381

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoGPSport
    PIÙ POPOLARI