Kawasaki Racing Team: 200 kg di droga nei camion

Kawasaki Racing Team: 200 kg di droga nei camion
da in MotoGP, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Kawasaki Racing Team: 200 kg di droga nei camion

    Clamoroso nel mondo delle moto: in due camion del Kawasaki Racing Team sono stati infatti trovati ben 8 kg di cocaina, 71 kg di anfetamine e oltre 100 kg di cannabis, oltre a una pistola carica. Quattro arrestati e tanti dubbi: chi sono i responsabili di tutto questo?

    La notizia é stata data dal quotidiano inglese “the Telegraph” che ha reso noto che il tutto é nato da un controllo doganale a Dover dove la polizia di frontiera ha perquisito i camion: dubbi sul fatto che sia stato tutto ritrovato su un tavolo “all’aria aperta”. Che ci sia qualche spia dietro questo controllo?

    Sono stati arrestati quattro tecnici della Paul Bird Motorsport, la società che gestisce il team Kawasaki: Philip Roe, 40enne guidatore di uno dei due camion, Gary Matthews, 50enne tecnico dei pneumatici e i due meccanici (il 27enne italiano Mattia Fontana e il 32enne britannico Daniel Swyer).

    Sono stati tutti accusati di traffico di sostanze stupefacenti e importazione di armi da fuoco ma rilasciati su cauzione in attesa di ulteriori indagini.

    Il proprietario della Kawasaki Paul Bird ha diffuso un comunicato stampa in cui esclude qualsiasi coinvolgimento del suo team in affari di questo genere: “Secondo le speculazioni dei media, una quantità di sostanze illegali sono state depositate in un veicolo del team mentre si trovava in Olanda, per il recente evento SBK di Assen. Questa scoperta é stata uno shock per il team, inclusi i presenti durante il controllo. Siamo sicuri che nessuno dei membri della squadra é coinvolta con quello che è stato trovato.

    Comprensibilmente il team prenderà delle misure più restrittive per migliorare la sicurezza dei suoi veicoli, nei viaggi futuri attraverso l’Europa”.

    Bird ha poi sottolineato come il team prenderà regolarmente parte al round World Superbike di Monza di metà maggio 2011.

    Di certo i dubbi ci sono e partono da una semplice domanda: perchè lasciarle sul tavolo così? Sembrerebbe più plausibile l’ipotesi-spia. Di certo si sentirà ancora parlare di questo accaduto…

    Foto da AP/LaPresse

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MotoGPSport Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 16:34
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI