GP India 2011: vittoria per Vettel, terzo Alonso

GP India 2011: vittoria per Vettel, terzo Alonso
    GP India 2011: vittoria per Vettel, terzo Alonso

    Undicesima vittoria stagione del Mondiale per Sebastian Vettel: anche l’India ha evidenziato il netto dominio del tedesco che ha dominato la corsa dal via sino al termine. Con due GP ancora da disputare (Abu Dhabi e Brasile) riuscirà Vettel ad eguagliare il record di 13 GP vinti in una stagione da Schumacher? A completare il podio il solito Button e Fernando Alonso.


    - Il ricordo di Wheldon e Simoncelli:

    Un minuto di silenzio ha voluto dar ricordo dei piloti scomparsi recentemente: Wheldon nella Indy e il nostro Simoncelli. Anche i 3 piloti saliti sul podio hanno rivolto un pensiero a questi sfortunati colleghi.

    - Vettel: “Sono contento per questo primo Gran Premio vinto in India, ma d’altra parte pensando a cosa è successo negli scorsi weekend le sensazioni sono contrastanti. Non conoscevo Wheldon, ma conoscevo Simoncelli e i miei pensieri sono per loro. Sappiamo dei rischi che corriamo ma ogni volta speriamo non accada nulla. Le mie emozioni sono un po’ miste”.

    - Button: “E’ stato un weekend difficile per chi ama gli sport dei motori. Conoscevo molto bene Dan (Wheldon, ndr) e per me è stato un evento assai triste, io dedicherei a loro due questa gara”.

    - Alonso: “Sono felice di avere conquistato il podio nel primo GP in India, ma ho sensazioni miste. Sono state settimane tristi dopo i tragici incidenti di Wheldon e Simoncelli, e abbiamo tutti corso per loro”.


    - Massa-Hamilton: ennesimo contatto

    Dopo Montecarlo, Singapore e Suzuka, anche in terra indiana il brasiliano e l’inglese si sono toccati in pista. Secondo il tribunale della Formula 1, questa volta è però Hamilton la parte lesa. Ma ovviamente c’è chi la pensa diversamente, in primis la Ferrari.

    - Hamilton: “E’ stata una giornata deludente. Non ho altro da dire. La squadra ha lavorato molto e mi dispiace aver rovinato tutto soprattutto per loro. In griglia di partenza durante il minuto di silenzio ero vicino a Massa. E’ da tempo che non mi parla. Io gli ho augurato buona fortuna per la gara…”

    - Massa: “Mi dispiace non aver sfruttato il potenziale che avevamo a disposizione in questo weekend. Quanto alla collisione con Hamilton, non condivido la decisione dei commissari di gara. E’ l’ennesima volta che Hamilton mi viene addosso quest’anno, sembra che ci sia un’attrazione fatale…. A suo tempo, ho cercato di parlargli ma lui non si è dimostrato interessato a farlo”.


    - Ecclestone soddisfatto del GP dell’India:

    Il “Buddh International Circuit” sembra essere piaciuto al boss della F1 Bernie Ecclestone. “Sono molto, molto, contento di contento di come sono andate le cose e credo che nessuno abbia niente da contestare. Devono solo lavorare per migliorare tante piccole cose, ma in base a quello che è stato appreso in questo weekend non credo che avranno grossi problemi a farlo.

    Qualche mese fa ero solo un pò nervoso perchè pensavo ci fosse il rischio che l’impianto non venisse completato in tempo. Ho ricevuto aggiornamenti fotografici di giorno in giorno ed i progressi erano evidenti. Alla fine però non ho sentito neppure una lamentela”. Le 95.000 persone che hanno assistito al Gp sono infine un passo importante per il futuro di questo GP: “E’ incredibile: tre anni fa queste persone non sapevano neppure cos’è la Formula 1. Penso che l’aggettivo giusto sia grande: una grande folla ed una grande atmosfera”.


    - CHI SALE:


    - SEBASTIAN VETTEL:
    ennesimo dominio incontrastato. Che aggiungere?


    - JENSON BUTTON:
    costante e veloce come pochi. Se non avesse avuto un inizio di stagione difficile magari avrebbe potuto prolungare l’attesa di Vettel per la vittoria finale.


    - FERNANDO ALONSO:
    sa sempre trovare il modo di spingere la macchina al 110%. Campione assoluto! Peccato per la macchina non sempre perfetta…


    - CHI SCENDE:


    - MARK WEBBER:
    aveva una macchina da podio. La scelta del pit stop anticipato lo ha penalizzato.


    - LEWIS HAMILTON:
    non tanto per l’ennesimo incidente ma il paragone con Button. Dov’è finito il campione del mondo?


    - FELIPE MASSA:
    le continue collisioni con Hamilton fanno passare in secondo piano qualifiche e gare sempre al di sotto del compagno di squadra. Webber, Hamilton e Massa quest’anno hanno subito una vera e propria mazzata dai compagni di team.


    - Ordine d’arrivo:

    1 Vettel Sebastian (GER) in 1h30’35”202
    2 Button Jenson (GBR) + 00:00:08.400
    3 Alonso Fernando (SPA) + 00:00:24.300
    4 Webber Mark (AUS) + 00:00:25.500
    5 Schumacher Michael (GER) + 00:01:05.240
    6 Rosberg Nico (GER) + 00:01:06.800
    7 Hamilton Lewis (GBR) + 00:01:24.100
    8 Alguersuari Jaime (SPA) gap a 1giro
    9 Sutil Adrian (GER) gap a 1giro
    10 Perez Sergio (MEX) gap a 1giro
    11 Petrov Vitaly (RUS) gap a 1giro
    12 Senna Bruno (BRA) gap a 1giro
    13 di Resta Paul (GBR) gap a 1giro
    14 Kovalainen Heikki (FIN) gap a 2giri
    15 Barrichello Rubens (BRA) gap a 2giri
    16 d’Ambrosio Jerome (BEL) gap a 3giri
    17 Karthikeyan Narain (IND) gap a 3giri
    18 Ricciardo Daniel (AUS) gap a 3giri
    19 Trulli Jarno (ITA) gap a 5giri
    20 Massa Felipe (BRA) ritirato a 28 giri
    21 Buemi Sebastien (SVI) ritirato a 36 giri
    22 Maldonado Pastor (VEN) ritirato a 48 giri
    23 Glock Timo (GER) ritirato a 58 giri
    24 Kobayashi Kamui (JPN) ritirato a 60 giri


    - Classifica mondiale piloti Formula 1:

    1 Sebastian Vettel pt.374
    2 Jenson Button pt.240
    3 Fernando Alonso pt.227
    4 Mark Webber pt.221
    5 Lewis Hamilton pt.202
    6 Felipe Massa pt.98
    7 Nico Rosberg pt.75
    8 Michael Schumacher pt.70
    9 Vitaly Petrov pt.36
    10 Nick Heidfeld pt.34

    Foto da AP/LaPresse

    915

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fernando AlonsoFerrari F1Formula 1Sebastian VettelSport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI