Pagellone della 21a giornata di Serie A 2013: promossi e bocciati

Pagellone della 21a giornata di Serie A 2013: promossi e bocciati
da in Calcio, Serie A, Sport
    Pagellone della 21a giornata di Serie A 2013: promossi e bocciati

    Ecco il pagellone della 21a giornata di Serie A 2013. La seconda di ritorno ha visto lo scatto in avanti (l’ennesimo…) della Juve trascinata da un Pogba incredibile. Dietro rosicano Napoli, Lazio e un paio di giocatori che ricorderanno per molto tempo l’infausta domenica. Possono stare ben tranquilli: tra 7 giorni è già tempo di riscatto

    Promossi

    Voto 10: Pogba e Juventus. La furia con cui l’Udinese è stata spazzata via, fa capire quanto margine abbiano ancora gli uomini di Conte che ricacciano indietro gli avversari grazie ad un Pogba sovrannaturale. La facilità di calcio di questo ragazzo è incredibile.

    Voto 9: Pazzini. Il bomber rossonero esce dal cono d’ombra di El Shaarawy (momento no, ma passerà) con una splendida doppietta al Bologna. E fanno 5 reti in due marchio ai rossoblu. Il Milan si rimette in marcia, si lascia indietro la Roma e si morde le mani per il pareggio contro la Samp.

    Voto 8: Catania. Gli etnei stanno facendo un campionato incredibile. Sono ormai una realtà innegabile del nostro calcio trascinati dalla legione argentina. Applausi, applausi e ancora applausi.

    Voto 7: Torino. Gli uomini di Ventura colgono a Pescara un’importantissima vittoria in ottica salvezza. I granata non devono perdere la bussola perché hanno tutto per far bene.

    Voto 6: Inter & Roma. Pareggio che non rilancia le due squadre in classifica, ma c’è da dire che una sconfitta avrebbe pregiudicato, a livello mentale, il prosieguo della stagione. Fondamentale non perdere.

    I bocciati

    Voto 5: Napoli. Su un campo difficile sfiora la vittoria, ma una topica di De Sanctis (leggere sotto) li condanna a vedere la Juve sfrecciare avanti. Gli azzurri non si devono dare per vinti.

    Voto 4: Lazio. Occasione persa per i biancocelesti di Petkovic che avanti contro il Palermo si fanno riprendere e superare. Rimanere a contatto con i bianconeri sarebbe stato di cruciale importanza per lo scudetto.

    Voto 3: Pescara.

    Sconfitta bruciante contro una diretta avversaria per la salvezza. E per giunta in casa. Gli azzurri stanno facendo già molto, ma alcune cadute rimangono difficili da comprendere.

    Voto 2: De Sanctis. Un’uscita scriteriata e la frittata è fatta. Per lo scudetto ci vuole la perfezione. Gli auguriamo che non sia da circolerò rosso nel conto finale

    Voto 1: Genoa. Giocatori che vanno, giocatori che vengono ininterrottamente. Del Neri cacciato, torna Ballardini. Caos sotto la direzione di Preziosi…

    Voto 0: Canini. Si trasferisce dal Cagliari all’Atalanta e alla prima sfida infila la sua nuova squadra con un’autorete. Giornata da dimenticare…

    456

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSerie ASport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI