Inter-Milan 1-1: Balo tradisce il Diavolo. Torna la X nel derby

Inter-Milan 1-1: Balo tradisce il Diavolo. Torna la X nel derby
da in Calcio, Inter, Milan, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Inter-Milan 1-1: Balo tradisce il Diavolo. Torna la X nel derby

    Torna la X nel derby dopo un’astinenza di quasi 8 anni, ma è il Milan ha mordersi le mani tradito dal giocatore più atteso, quel Mario Balotelli che nel primo tempo ha dilapidato almeno tre ghiotte occasioni. Finisce 1-1 Inter-Milan con le reti di El Shaarawy e Schelotto. Stramaccioni sorprende tutti schierando un 4-3-3 con Guarin in mediana e Alvarez largo a sinistra a comporre il tridente insieme a Palacio e Cassano. La mossa sembra funzionare, ma il Milan sull’out di sinistra ha un’autostrada sgombra da ostacoli. De Sciglio ha grande libertà: prima conclude di poco a lato poi serve una palla d’oro che Balotelli spreca. Il Diavolo cresce e passa al 21′; palla persa sulla trequarti dai nerazzurri Boateng taglia dentro per El Shaarawy che trafigge Handanovic con un delizioso esterno destro. Il Milan potrebbe raddoppiare con Super Mario ma il portiere sloveno è prodigioso con un balzo felino sul colpo di testa del numero 45. Ancora Balo si mangia un gol a tre metri dalla porta e grazia la sua ex squadra su splendido assist di De Sciglio. Tanti errori da ambo le parti, Inter sgonfia e con pochissime idee. Nella ripresa i nerazzurri invertono i terzini e provano il tutto per tutto, ma quando Abbiati strozza il grido in gola a Guarin sembra che il destino del derby sia segnato. Stramaccioni butta dentro Schelotto e l’ex Atalanta trova il gol più bello che pareggia i conti. Il finale è adrenalina pura: il Milan quasi sparisce, sopraffatto dalle fatiche di Champions, l’Inter non riesce stringere l’assedio. Finisce con una x e può andare bene ad entrambe.

    La vigilia
    Questa sera alle 20.45 va in scena il primo derby della Madonnina 2013. Allo Stadio Giuseppe Meazza Inter-Milan, match valido per la 26° giornata di Serie A. I riflettori saranno ovviamente tutti puntati su Mario Balotelli, grande ex della partita e protagonisti assoluto, almeno in campionato, del gran momento dei rossoneri. Le due squadre arrivano all’appuntamento reduci dalle vittorie in coppa. Naturalmente il 2 a 0 rifilato dal Diavolo al Barcellona di Messi ha tutto un altro valore rispetto alla passeggiata dell’Inter con il Cluji, ma la stracittadina è partita a sé dove i pronostici sullo stato di forma non hanno quasi mai valore. Certo è che Stramaccioni deve fare i conti con una crisi di gioco e risultati senza precedenti nella sua giovane gestione. Allegri invece deve predicare umiltà dopo un successo che potrebbe far volare i propri giocatori.

    I precedenti
    L’Inter ha vinto gli ultimi 3 derby: 1 a 0 fu ad ottobre, 4 a 2 nel match che consegnò lo scudetto alla Juventus la scorsa stagione, 1 a 0 ancora il 15 gennaio 2012. La vittoria del Milan manca addirittura da 5 match se si contano anche le due amichevoli estive finite entrambe per 1 a 0 appannaggio dei colori nerazzurri. L’ultimo hurrà del Diavolo risale addirittura alla Supercoppa Europea 2012, quando a Pechino il Milan vinse 2 a 1 in rimonta con le reti di Boateng e Ibrahimovic dopo il gol di Sneijder.

    INTER (4-3-1-2): Handanovic; Zanetti, Juan Jesus, Chivu, Nagatomo; Gargano, Kuzmanovic, Cambiasso; Guarin; Palacio, Cassano.

    A disposizione: Belec, Carrizo, Silvestre, Mbaye, Jonathan, Stankovic, Kovacic, Benassi, Alvarez, Rocchi.

    Allenatore: Stramaccioni

    MILAN (4-3-3): Abbiati; De Sciglio, Yepes, Mexes, Constant; Muntari, Montolivo, Boateng; Niang, Balotelli, El Shaarawy.

    A disposizione: Gabriel, Petkovic, Abate, Zaccardo, Zapata, Ambrosini, Flamini, Nocerino, Bojan, Traoré, Pazzini. Allenatore: Allegri.

    634

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioInterMilanSerie ASport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI