Champions League: i gironi di Inter, Milan e Napoli

da , il

    Champions League: i gironi di Inter, Milan e Napoli

    L’aria di Champions League è sempre più forte dopo il sorteggio dei gironi: sulla carta facili gli impegni di Milan e Inter, molto proibitivo quello del Napoli. I rossoneri, inseriti nel gruppo H, dovranno giocare si contro i campioni del Barcellona dovranno poi confrontarsi con le modeste Bate Borisov e il Viktoria Plzen. Niente di proibitivo neanche per l’Inter che evita tutti i pericolosi incroci e sfiderà Cska Mosca, Lille e Trabzonspor nel gruppo B. Nel gruppo A invece il Napoli dovrà sfidare Bayern Monaco, Villarreal e Manchester City: sarà dura.

    - L’esordio:

    - Inter: contro il Trabzonspor a San Siro.

    - Napoli: contro il Manchester City di Mancini in Inghilterra

    - Milan: contro il Barcellona al Camp Nou

    - I gironi: l’elenco completo:

    - Gruppo A

    Bayern Monaco (Ger), Villarreal (Spa), Manchester City (Ing), Napoli (Ita)

    - Favorite per il passaggio del turno: Manchester City e Bayern Monaco

    - Gruppo B

    Inter (Ita), Cska Mosca (Rus), Lilla (Fra), Trabzonspor (Tur)

    - Favorite per il passaggio del turno: Inter e Lilla

    - Gruppo C

    Manchester United (Ing), Benfica (Por), Basilea (Svi), Otelul Galati (Rom)

    - Favorite per il passaggio del turno: Manchester United e Benfica

    - Gruppo D

    Real Madrid (Spa), Lione (Fra), Ajax (Ola), Dinamo Zagabria (Cro)

    - Favorite per il passaggio del turno: Real Madrid e Lione

    - Gruppo E

    Chelsea (Ing), Valencia (Spa), Bayer Leverkusen (Ger), Genk (Bel)

    - Favorite per il passaggio del turno: Chelsea e Valencia

    - Gruppo F

    Arsenal (Ing), Marsiglia (Fra), Olympiacos Pireo (Gre), Borussia Dortmund (Ger)

    - Favorite per il passaggio del turno: Arsenal e Borussia Dortmund

    - Gruppo G

    Porto (Ing), Shakhtar Donetsk (Ucr), Zenit San Pietroburgo (Rus), Apoel Nicosia (Cip)

    - Favorite per il passaggio del turno: Porto e Zenit

    - Gruppo H

    Barcellona (Spa), Milan (Ita), Bate Borisov (Bie), Viktoria Plzen (Cec)

    - Favorite per il passaggio del turno: Barcellona e Milan

    - I commenti post-sorteggio degli allenatori:

    - Gasperini:

    “Un girone insidioso, ma come tutti i gironi, più o meno: è la Champions. Conosco Cska Mosca e Lille: il Trabzonspor meno, sarà da studiare attentamente, però il calcio turco propone sempre avversari difficili, è in crescita e con ambienti molto caldi. Attualmente il Cska è considerata la squadra più forte di Russia, è anche quella con la maggior esperienza internazionale. Il Lille l’ho affrontato due anni fa con il Genoa in Europa League: allora era una formazione in crescita, già con un’ottima organizzazione, infatti ha poi vinto il titolo e, pur avendo ceduto alcuni calciatori, ha tenuto una base solida, con alcune individualità importanti”.

    - Allegri:

    “Abbiamo sorteggiato la squadra più forte, ma nel nostro gruppo abbiamo altre due squadre alla nostra portata. Credo che il passaggio del turno sia ampiamente alla nostra portata. Con il Barcellona è una sfida affascinante, credo che dobbiamo prepararci per poterla giocare al meglio. Credo che la partita in sé dia grandi stimoli e motivazioni. Saremo sicuramente nelle migliori condizioni per affrontarli”

    - Mazzarri:

    “E’ ovvio che non siamo stati fortunati, pescando forse il girone più difficile che c’era, difficile ma anche affascinante al tempo stesso. Affrontare squadre di questo spessore è comunque un ulteriore premio alla straordinaria stagione che abbiamo disputato l’anno scorso. Giocheremo contro la squadra più forte di Germania quella che in questo momento per me è la più forte in Inghilterra dopo la faraonica campagna acquisti che ha fatto e una delle più forti di Spagna. Il debutto sarà subito un banco di prova: la trasferta di Manchester, contro campioni del calibro di Balotelli, Aguero, Dzeko. Per noi questa esperienza in Champions deve essere rappresentare una ulteriore crescita, soprattutto in campo internazionale. Questo non vuol dire che partiamo battuti: lotteremo gara su gara, senza pensare al blasone o alla forza dell’avversario che affronteremo. Ce la metteremo tutta e alla fine vedremo dove saremo arrivati”.

    Sfide affascinanti che ci faranno riassaporare la musichetta della Champions: ne uscirà qualche gioia quest’anno?

    Foto da AP/LaPresse