Noleggio auto estate: 9 consigli per non sbagliare

da , il

    Noleggio auto estate: 9 consigli per non sbagliare

    Siamo ormai entrati nel mese di agosto, e questi giorni sul calendario sono quasi tutti segnati con un bel bollino nero, perché sulle strade si riverseranno oltre 30 milioni di italiani pronti a prendersi il loro meritato spicchio di vacanza. Sono sempre più quelli che decidono di non muoversi con un’auto di proprietà ma di noleggiarla.

    Il noleggio delle auto per l’estate è un fenomeno sempre più in crescita: c’è chi decide per questa soluzione per evitare le lunghe code nel percorso per raggiungere l’agognata meta, arrivando con i mezzi pubblici e poi utilizzando un’auto in loco, ma anche chi è spinto dallo spirito della vacanza on the road in stile hollywoodiano.

    Quale che siano le motivazioni che portano a noleggiare un’automobile, bisogna comunque fare attenzione e affidarsi al buon senso per evitare spiacevoli sorprese, costi eccessivi e in definitiva per non sbagliare tipologia di vettura. Ecco i 9 consigli di Chiarezza.it per non incorrere in fastidiosi imprevisti.

    Sono consigli dettati dall’esperienza sul campo quelli che riporta Chiarezza.it, il comparatore online di polizze assicurative per auto. Consigli che possono sembrare scontati, ma che per vari motivi molti disattendono al momento di scegliere l’auto per le proprie vacanze.

    1) Comodità: il primo fattore da tenere sempre presente è proprio la comodità, ovvero scegliere un’auto adeguata al numero dei passeggeri che dovrà ospitare, alla capienza del bagagliaio e al tipo di viaggio in programma. Non bisogna eccedere né in piccolo né in megalomania (un Suv per girare l’isola d’Elba, ad esempio, è una follia).

    2) Giusto rapporto qualità/prezzo: nella scelta del modello, non bisogna considerare solamente il prezzo ma valutare i vari optional e lo stato in cui si trova il mezzo al momento del noleggio. Il risparmio non sempre è sinonimo di guadagno: non sempre l’auto più economica vuol dire miglior affare.

    3) Termini e condizioni: prima di firmare il contratto di noleggio, assicurarsi di leggere tutte le clausole in modo da conoscere nel dettaglio termini e condizioni. Molte volte tendiamo per comodità a dare per scontato il contratto, ma bisogna scovare alla ricerca dei servizi compresi nel prezzo, l’autorizzazione alla guida, eventuali extra da pagare a fine noleggio, possibilità di viaggiare oltre confine, copertura dell’assicurazione responsabilità civile auto.

    4) Documenti: ricordarsi sempre di portare con sé la patente di guida e una carta di credito a garanzia del noleggio.

    5) Contatti della società di noleggio: per ogni evenienza è bene avere a disposizione il numero di telefono del noleggiatore e quello di emergenza attivo 24 ore su 24 fornito dalla stessa società.

    6) Controllo vettura: prima della partenza è sempre bene effettuare un check up della vettura, in modo tale da segnalare qualsiasi ammaccatura, graffio o anomalia. Assicurarsi che tutto venga annotato dal noleggiatore.

    7) Eventuali problemi: è buona norma segnalare al noleggiatore qualsiasi problema non appena si verifica. Problema inteso nel senso più ampio del termine: multe di ogni sorta, piccoli incidenti, graffi e così via.

    8 ) Carburante: restituire l’auto con lo stesso quantitativo di carburante di quando è stata presa in consegna, e informarsi in anticipo se è richiesto il serbatoio pieno o vuoto alla scadenza del noleggio. Normalmente le società addebitano un sovrapprezzo piuttosto salato se il serbatoio non contiene il quantitativo di benzina previsto, mentre, nel caso contrario, fare il pieno quando non è previsto equivale ad uno spreco di denaro.

    9) Controllo dell’estratto conto: una volta a casa verificare che la spesa addebitata sia corretta, e senza costi extra inattesi. In caso contrario, contattare immediatamente il noleggiatore (ma qui rimandiamo anche al punto 3, ovvero all’attenta lettura dei termini e delle condizioni prima di firmare il contratto).

    Foto da Tammra McCauley