Speciale Natale

Le città dove si vive e lavora meglio al mondo nel 2014 [FOTO]

Le città dove si vive e lavora meglio al mondo nel 2014 [FOTO]
da in Lavoro, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento: Giovedì 01/01/2015 10:51

    Citta dove si vive meglio

    Se non vi piace quel che sta succedendo in Italia, non riuscite a trovare lavoro e state pensando di espatriare per cercare miglior sorte all’estero, sappiate che c’è chi pensa alle vostre esigenze. Come? Stilando una classifica delle città dove si vive e lavora meglio al mondo nel 2014 che si preannuncia all’insegna dell’emigrazione. Si tratta di un’indagine denominata “Quality of Living 2014″ e realizzata della società di consulenza Mercer, che analizza costi e qualità della vita in 223 metropoli del mondo secondo 10 parametri che vanno da ‘salute e sanità’ a ‘infrastrutture pubbliche’ passando per ‘opportunità di lavoro’. L’Italia? Non pervenuta: la prima città italiana in classifica è Milano, al 41esimo posto. L’unica altra città italiane è Roma, che non sale oltre il 51esimo posto al mondo. Poca roba davvero, quasi imbarazzante.

    VIENNA
    Vienna

    Vienna è la città dove si vive meglio in assoluto, città ricca di storia che vince anche la corsa per il titolo di metropoli con gli standard di vita più elevati al mondo. Si parla poco della capitale austriaca che, però, gode di un equilibrio perfetto tra basso tasso di criminalità, mercato del lavoro ricettivo e attenzione alla salute e alla famiglia. Anche il divertimento trova la sua parte, se è vero che un sondaggio americano ha eletto Vienna come ‘città ideale per i giovani’.

    ZURIGO
    Zurigo

    Non poteva certo mancare la Svizzera in una classifica di qualità della vita. Zurigo da anni rappresenta la meta ideale di chi è alla ricerca di un lavoro ben pagato: centro nevralgico della finanza e dell’economia, dalla sua ha l’ordine pubblico, le opportunità professionali, la pulizia e l’ordine, il verde e l’educazione. L’unico vero contro è il costo della vita, visto che Zurigo è una delle città più care del mondo.

    AUCKLAND
    Auckland Harbour

    Il trend migratorio degli ultimi anni ha fatto segnare un flusso notevole di italiani diretti verso l’Oceania. Se l’Australia è ancora la meta preferita, non bisogna sottovalutare il fascino di Auckland e della Nuova Zelanda. Che non è solo Hobbit e Signore degli Anelli ma anche un centro economico e culturale tra i primi al mondo. Certo… è dall’altra parte del mondo, ma una qualità della vita così elevata vale il viaggio.

    MONACO DI BAVIERA
    monaco-di-baviera

    Inutile dire che la Germani fa la parte del gigante nella classifica della qualità della vita, segnando non solo il primato in Europa ma anche nel mondo. Basti pensare che nella top 10 mancano Paesi come Francia, Italia, Stati Uniti ma la Germania piazza ben tre città. La prima è Monaco di Baviera, meta preferita dagli italiani che emigrano alla ricerca di lavoro. Amministrazione funzionale, servizio sanitario impeccabile e un pizzico di folklore rappresentano i suoi punti forti.

    VANCOUVER
    Vancouver

    Se il Nord America è la vostra meta, non potete evitare un pensiero a Vancouver, la metropoli green per eccellenza, che ha fatto dello sviluppo sostenibile un marchio di fabbrica. Questo non significa certo che mancano le opportunità lavorativa, anzi. Nella città canadese hanno sede alcune delle realtà più importanti del settore digitale e dei servizi, senza contare che Vancouver è uno dei porti più trafficati della costa Ovest d’America.

    DUSSELDORF
    Dusseldorf

    Seconda città tedesca in ordine di apparizione, Dusseldorf unisce le qualità della città media con le opportunità della grande metropoli. Ecco perché, come e forse più di Monaco, riesce ad offrire verde e qualità della vita elevata ma anche un mercato del lavoro vitale e in costante evoluzione. Sede di tantissime startup, è la meta ideale dei cervelli italiani alla ricerca di realtà innovative.

    FRANCOFORTE
    Francoforte

    Sarà meno bella e suggestiva di Monaco e Dusseldorf, ma in quanto ad opportunità professionali Francoforte non è seconda a nessuno. Lo sanno bene gli italiani, che storicamente rappresentano la principale forza migratoria sul Meno. Sede di istituti finanziari e di credito, ha uno skyline moderno in stile americano ma una qualità della vita al di sopra degli standard. Peccato solo per i costi, che la trasformano nella città più cara di Germania.

    GINEVRA
    Ginevra

    Sede di istituzioni politiche e scientifiche importanti come l’ONU e il CERN, la città svizzera di Ginevra è una delle più ‘verdi’ in assoluto d’Europa: il 20 per cento del suo territorio è composto da parchi. Anche qui le opportunità lavorative non mancano, anche se il mercato pare in lieve contrazione. In ogni caso stiamo parlando di Svizzera e il senso di ‘contrazione’ va preso con le molle: questo significa che per gli stranieri le possibilità sono ancora molte (nonostante le leggi anti-immigrazione).

    COPENAGHEN
    Copenhagen

    I Paesi del Nord Europa sono rappresentati in questa classifica dal centro nevralgico della Danimarca, sede di alcune delle istituzioni di ricerca più importanti al mondo. Ecco perché sempre più neolaureati decidono di fare esperienza proprio lì, sfidando il gelo invernale. Non è solo lavoro, però, perché Copenaghen offre una qualità di vita senza pari, basti pensare al titolo di città più bike-friendly del mondo.

    BERNA
    Berna

    La Top 10 si chiude con una terza città svizzera, dopo Zurigo e Ginevra. Berna, forse meno famosa delle altre due, ha dalla sua però tutti i vantaggi di un centro di dimensioni più ridotte, senza rinunciare ai vantaggi della grande città. Trasporti efficienti, mercato del lavoro vivo, verde imperante, reddito molto elevato: queste le qualità principali di una meta da riscoprire.

    Sfoglia la gallery delle città in cui si vive e lavora meglio

    Clicca sulle foto!

    1267

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI