Lavori pericolosi ma ben pagati: 15 impieghi per chi ama il rischio

Ci sono lavori pericolosi, ma ben pagati. Si rischia l'incolumità propria o si è responsabili per la vita di altre persone. Abbiamo fatto l'elenco di 15 impieghi per chi ama il rischio, ricompensati piuttosto bene. Non mancano le sorprese

da , il

    Lavori pericolosi ma ben pagati: 15 impieghi per chi ama il rischio

    Più ci sono rischi, più il lavoro è pagato molto. Effettivamente esistono lavori pericolosi ma ben pagati: gli impieghi per chi ama il rischio. Insomma, come si usa dire, il gioco (lo stipendio) vale la candela (la pericolosità del lavoro). Andiamo a scoprire quali sono gli impieghi che rendono parecchio, ma che sviluppano anche molta adrenalina in chi li fa. Vuoi perché a volte si arriva davvero a rischiare la vita, vuoi perché bisogna avere ottime doti di equilibrismo e non soffrire di vertigini.

    Installatore e riparatore di linee per l’energia elettrica

    Secondo il sito americano ‘The Richest’, l’installatore o il riparatore di linee per l’energia elettrica è un lavoro ad alto rischio, ma tra quelli che pagano meglio. Gli uomini addetti alla riparazione delle linee elettriche portano a casa 53 mila euro all’anno, ma sono costretti a lavorare sia con le bufere di neve, sia con i temporali sia con il caldo afoso dell’estate. Devono scalare strutture particolarmente alte e avere a che fare con alti voltaggi. Non solo: devono essere reperibili a qualunque ora del giorno e della notte. E’ davvero, questo, uno dei lavori più pericolosi in Italia, ma non solo.

    Pescatore di granchi

    Il pescatore di granchi arriva a portare a casa 55 mila euro all’anno, ma deve lavorare anche lui in condizioni meteo difficili. Costoro dormono pochissimo, sono soli contro il mare. Devono essere in grado di imparare presto il lavoro perché non è detto che i compagni di pesca siano esperti. Può poi capitare che la battute di pesca siano un insuccesso e che si torni dunque al porto a mani vuote, magari dopo aver affrontato una tempesta improvvisa.

    Sommozzatore professionista

    Il sito americano segnala anche il sommozzatore professionista tra i lavori più pericolosi. Lo stipendio mensile è alto, si arriva a 59 mila euro l’anno, ma ne vale la pena? I sommozzatori professionisti, infatti, sono specializzati nel lavorare a progetti subacquei di vario tipo. C’è chi è al servizio delle aziende e costruisce e si occupa della manutenzione delle piattaforme di estrazioni offshore. C’è chi lavora a stretto contatto con gli ingegneri civili per progetti su siti terrestri, come la costruzione di strutture su laghi o fiumi. E non dimentichiamo i sommozzatori che lavorano nelle acque contaminate: fogne, inquinamento, perdite di materiale chimico o radioattivo. Possiamo definirlo uno di quei lavori pericolosissimi.

    Agente della Cia

    Proprio come in un film, qualcuno potrebbe ritrovarsi a essere un agente della Cia. Parliamo di uno dei lavori ben pagati all’estero, da 63 mila euro all’anno. Come sapete, la Cia è l’agenzia di spionaggio americana. E’ l’unica autorizzata dalla legge statunitense a condurre indagini sotto copertura. Molti i dipartimenti, tutti richiedono abilità e competenze specifiche, il personale deve essere altamente specializzato.

    Bodyguard

    Un bodyguard, ossia una guardia del corpo, guadagna di più di un agente della Cia, 64 mila euro. E forse è giusto così visto che deve evitare che avvengano rapimenti, assalti, minacce e altri pericoli. Non solo: deve occuparsi della sicurezza del luogo in cui si svolgerà l’evento che vede protagonista la persona che deve proteggere. Che può essere una star del cinema, ma anche un politico molto importante.

    Stuntman

    Anche lo stuntman è un lavoro pericoloso, da 64 mila euro all’anno. Deve avere ottime doti acrobatiche, deve essere esperto nel fingere cadute, tuffi, salti e scene pericolose. E’ impiegato in particolare nei film d’azione, dove fa da controfigura agli attori protagonisti delle scene più difficili e a rischio. Lo stuntman deve saper guidare, cadere, combattere e nuotare nelle situazioni più pericolose.

    Ascensorista

    L’ascensorista entra di diritto tra i lavori più pericolosi e meglio pagati: 64 mila euro. Se non avete paura degli spazi stretti e bui, potete candidarvi cercando le offerte per lavori pericolosi. Si lavora in spazi angusti, senza luce, spesso a grandi altezze e con attrezzature pesanti. Bisogna saper installare, mantenere, riparare e sostituire ascensori e scale mobili.

    Ironworker

    Nome da supereroe, l’Ironworker è un carpentiere specializzato nel lavorare con ferro e acciaio. Sono loro che realizzano le strutture in acciaio per edifici o ponti. Si lavora in condizioni climatiche e meteo imprevedibili, ad altezze anche molto grande e con attrezzatura pesante. In cambio, si portano a casa 64 mila euro.

    Nuclear Power Operator

    Il Nuclear Power Operator guadagna 69 mila euro all’anno. E’ il responsabile del controllo e della gestione di tutte le apparecchiature che distribuiscono energia elettrica a una centrale nucleare. Deve avere formazione specializzata e ottenere una licenza. L’operatore sorveglia e monitora i sistemi e controlla il reattore nucleare, che può cambiare potenza. Deve poi occuparsi della manutenzione ordinaria ed è personaggio chiave in caso di emergenze.

    Cacciatore di taglie

    Voi forse non ci crederete, ma il cacciatore di taglie esiste veramente. Ed è uno di quei lavori pericolosi strapagati secondo il sito Usa. Si portano a casa 91 mila euro l’anno. Sono di supporto alle forze dell’ordine perché hanno il compito di cercare e trovare i fuggitivi e portarli alle autorità in cambio di una ricompensa. Se vi piace giocare a guardie a ladri, potete provare a fare questo mestiere.

    Trivellatore di pozzi di petrolio

    Il trivellatore di pozzi di petrolio guadagna mediamente 93 mila euro l’anno. E’ un operaio che si occupa delle trivellazioni e spesso lavora in condizioni meteo incerte per tante ore ed è sottoposto a un notevole sforzo fisico, sia che lo faccia in pozzi di terra sia che lo faccia in pozzi di mare. E’ un lavoro pagato molto bene, del resto il petrolio non viene forse definito un po’ da tutti l’oro nero?

    Pilota aereo di linea

    Il pilota di un aereo di linea supera i 100 mila euro l’anno, arrivando a 105 mila più esattamente. Ha la responsabilità di guidare un velivolo che può contenere centinaia di persone. Il pilota di linea deve avere un apposito diploma e accumulare un determinato numero di ore di volo, oltre a licenze e certificazione. Dopo di che, diventa responsabile della sicurezza anche dell’equipaggio. E’ di sicuro uno dei lavori ben retribuiti in Italia come all’estero, ma anche uno dei lavori pericolosi in italia e in tutto il mondo delle compagnie aeree.

    Controllore del traffico aereo

    Restiamo in tema di aerei con il controllore del traffico, che guadagna 113 mila euro. In cambio, però, non può mai smettere di essere concentrato. E’ nella torre di controllo degli aeroporti, sta attento alla sicurezza di tutti i velivoli che sono in zona, aggiorna i piloti sulle condizioni meteo, sull’altitudine, la direzione e la velocità degli aerei. Comunica costantemente con i piloti durante le fasi di decollo e di atterraggio.

    Cuoco in un sottomarino

    Appena saprete quanto guadagna il cuoco di sottomarino, potrebbe venirvi voglia di farne parte: 161 mila euro. Tanti soldi perché ricopre una posizione importante; il cibo per l’equipaggio è fondamentale. Si può ritrovare a stare in mare tanto tempo. Ha poco spazio a disposizione, dunque il lavoro finisce per essere stressante. Non solo: le cucine piccole sono molto più calde. Oltre alla paga, ci sono numerosi premi e bonus.