Bonus bebè 2017: quali sono i requisiti, a chi spetta e come richiederlo

da , il

    Bonus bebè 2017: quali sono i requisiti, a chi spetta e come richiederlo

    In arrivo il Bonus bebè 2017. Quali sono i requisiti per ottenerlo? A chi spetta? Come richiederlo? Il suo nome ufficiale è “assegno di natalità” ed è stato istituito dalla legge di stabilità dell’anno 2015 (legge n.190 del 23 dicembre 2014) per ogni figlio nato o adottato tra il 1° gennaio 2015 ed il 31 dicembre 2017, per tutte le famiglie che abbiano un valore dell’ISEE inferiore ai 25.000 euro all’anno. In pratica è un assegno che viene consegnato ogni mese, fino al terzo anno di vita del neonato o fino al terzo anno dall’ingresso in famiglia del figlio adottato.

    Nella stessa Legge erano contenute anche altre agevolazioni come il Bonus Mobili, che avevano lo scopo di favorire le coppie under 35.

    Per ottenere il Bonus bebè 2017, è necessario che il genitore richiedente possieda alcuni requisiti basilari. Innanzitutto deve risiedere in Italia e deve essere cittadino italiano, di uno stato membro dell’Unione Europea oppure, se extracomunitario, deve avere un permesso di soggiorno di lungo periodo oppure lo status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

    Inoltre deve vivere con il figlio per cui presenta la domanda del Bonus bebè 2017 e l’ISEE del suo nucleo familiare non deve superare i 25.000 euro annui. Nel caso in cui genitore sia minorenne o incapace di agire per altre cause, la domanda può essere presentata dal suo rappresentante legale.

    Il valore del Bonus bebè 2017 varia in base all’ISEE del nucleo familiare: se esso non supera i 7.000 euro all’anno, l’assegno sarà pari a 1920 euro, divisi in 160 euro al mese per 12 mesi. Se invece l’ISEE è compreso fra 7.000 e 25.000 euro annui, esso ammonterà a 960 euro, divisi in 80 euro al mese per 12 mesi.

    Si ha diritto all’assegno a partire dalla data di nascita (o di ingresso in famiglia per i minori adottati), per trentasei mesi. Il limite è rappresentato dal terzo compleanno del minore o dal raggiungimento del terzo anno di ingresso in famiglia dell’adottato.

    La domanda per il Bonus Bebè 2017 va presentata una sola volta per ciascun figlio – nato o in adozione – direttamente all’INPS, esclusivamente in via telematica. Ovvero: collegandosi al suo portale, chiamando il numero di telefono del Contact Center Integrato INPS – INAIL (803164 dai fissi e 06164164 dai cellulari), oppure rivolgendosi agli Enti di Patronato. Solo in caso di gemelli, occorre presentare tante domande per quanti sono i bambini nati o adottati.

    Il genitore che vuole richiedere il Bonus Bebè 2017 ha solo 90 giorni dalla nascita del bambino oppure dalla data di ingresso in famiglia del figlio adottivo, per presentare la richiesta.