Spina calcaneare: sintomi, cause e cura

Spina calcaneare: sintomi, cause e cura
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Spina calcaneare: sintomi, cause e cura

    La spina calcaneare consiste in un’infiammazione delle fibre muscolari della pianta del piede. Tutto ciò, con il passare del tempo, determina l’insorgere di una sporgenza anomala nella zona del tallone. Fra i sintomi più evidenti c’è il dolore acuto, che si fa sentire particolarmente pungente. Le cause sono rappresentate dalle posture scorrette, dal sovrappeso, dalle scarpe non adatte e dagli sforzi eccessivi che si compiono nella pratica di determinate discipline sportive. La cura consiste nell’uso di plantari appositi, nella fisioterapia o, nei casi più gravi, nell’intervento chirurgico.

    I sintomi

    I sintomi della spina calcaneare si riducono ad un segnale particolarmente evidente. Si tratta del dolore, che interessa la zona del tallone e che si configura come una sensazione pungente e molto acuta. La sensazione dolorosa aumenta quando camminiamo ed è provocata dall’infiammazione dei muscoli e dalla sporgenza. Di solito diventa particolarmente acuta, quando, a causa di una pressione esercitata dal piede sulla superficie d’appoggio, il tallone viene compresso.

    Le cause

    Le cause della spina calcaneare sono da rintracciare principalmente nelle posture scorrette. Spesso non ci accorgiamo, specialmente quando stiamo a lungo in piedi, di quanto possa essere difficoltosa la posizione che assumiamo e di quanti danni possano causare ai nostri piedi. Soprattutto fanno male le compressioni, che continuamente tendono a sottoporre i nostri arti inferiori a delle sollecitazioni complesse.

    Ecco perché questo disturbo può interessare anche coloro che si dedicano alla pratica di alcuni sport in particolare. Fra questi dobbiamo ricordare il basket, la corsa e il calcio. Si tratta di discipline che prevedono sforzi eccessivi, scatti e salti.

    Facilmente si può incorrere in questo modo in una compromissione della funzionalità del tallone. Altre cause possono essere rappresentate dall’uso di calzature non particolarmente adatte e quindi eccessivamente strette, ma anche il peso corporeo e l’obesità incidono in maniera influente.

    La cura

    La cura per la spina calcaneare può essere rappresentata da tre tipi di trattamenti: l’uso dei plantari, la fisioterapia e l’operazione. L’utilizzo dei plantari è altamente consigliato, perché riesce benissimo a far assumere al piede una posizione corretta, garantendo la postura migliore anche per il tallone. In questo modo si possono eliminare anche i disturbi derivanti dalla fascite plantare, che può essere una conseguenza e allo stesso tempo una concausa della spina calcaneare.

    Molto importante anche la fisioterapia, perché permette di rafforzare i muscoli e renderli più flessibili, in funzione di un migliore adattamento alle situazioni di compressione e di sollecitazione che il piede è costretto ad affrontare. C’è anche l’intervento chirurgico, che può essere considerato il trattamento risolutivo e definitivo. Non si tratta di un’operazione complessa, visto che può essere svolta in poco tempo anche in anestesia locale.

    554

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:53
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI