Speciale Natale

Placche in gola: sintomi e rimedi

Placche in gola: sintomi e rimedi
da in Malattie, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Placche in gola: sintomi e rimedi

    Le placche in gola sono dovute generalmente al manifestarsi di un’infezione, che viene causata da virus o batteri. Il tutto è la conseguenza di un’infiammazione, che ha, tra i principali sintomi, il mal di gola piuttosto forte e la difficoltà a deglutire. A volte, quando il quadro sintomatologico è piuttosto grave, si può avere anche la presenza di pus. Il mal di gola può essere anche senza febbre, non è detto, infatti, che il tutto determini l’innalzamento della temperatura corporea. In ogni caso è sempre necessario intervenire con appositi rimedi, che possono essere quelli farmacologici, ma possono consistere anche nell’impiego di rimedi naturali.

    I sintomi

    I sintomi delle placche in gola sono piuttosto evidenti. Il paziente presenta di solito una tracheite, una tonsillite o una faringite. Tutto questo determina la presenza di un forte mal di gola. Ci può essere o meno la febbre e anche il pus può essere presente, come può anche non interessare la gola. Di solito, però, chi ha tutti questi sintomi difficilmente riesce a deglutire, a causa del fatto che le tonsille appaiono piuttosto gonfie. Tutta questa situazione può essere accompagnata anche da altri segnali, che non sono affatto da sottovalutare. Il soggetto può sentirsi stanco e può avvertire un senso di malessere generale. Contemporaneamente può anche non avere appetito e può presentare nausea e vomito.

    I rimedi

    I rimedi per le placche in gola possono essere di natura farmacologica. In caso di infezione il medico può prescrivere degli antibiotici, che vanno bene, comunque, se si tratta di un’infezione di origine batterica oppure se a quella da virus fa seguito una sovrinfezione provocata dai batteri.

    In alternativa, se il problema è solo virale, è indicato come terapia principalmente il riposo, perché in questo modo il sistema immunitario sarà più facilitato nel riuscire a risolvere il problema spontaneamente. Nel caso l’infezione sia provocata dai funghi, il medico può decidere di prescrivere un antimicotico.

    Per evitare gli effetti collaterali dei farmaci, possono essere utili i rimedi naturali. Fra questi può essere efficace il timo, che ha un’azione disinfettante e che può essere usato per preparare delle tisane, da bere più volte nel corso della giornata. Molto utili sono anche gli infusi a base di cannella o di basilico. Da non dimenticare nemmeno la salvia, che è a tutti gli effetti un antisettico e un antibatterico. Proprio con la salvia si può mettere a punto un decotto, lasciando bollire qualche fogliolina in acqua calda. Con il limone, da cui estrarre il succo, si possono effettuare dei gargarismi. Inoltre si può sperimentare l’uso della propoli, che si caratterizza per essere un antibiotico naturale.

    535

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MalattieWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI