Speciale Natale

Occhi rossi in piscina? E’ colpa dell’urina

Occhi rossi in piscina? E’ colpa dell’urina
da in News di salute, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Occhi rossi in piscina? E’ colpa dell’urina

    Gli occhi rossi dopo la piscina non sarebbero determinati dal cloro, ma dall’urina. Lo ha scoperto lo United States Healthy Swimming Program, un programma pubblico di monitoraggio della salute nelle attività di vasca. La ricerca ha messo in evidenza che il contatto tra l’urina e il disinfettante è capace di innescare una reazione chimica che irrita gli occhi, producendo arrossamento e bruciore. Inoltre la reazione in questione libererebbe dei gas irritanti dannosi per i polmoni, per il cuore e per il sistema nervoso.

    L’odore tipico che si sente nelle piscine, secondo gli esperti, non sarebbe dovuto al cloro, ma ad una miscela di disinfettante, urina, sudore e sporco dei nuotatori. Si innescherebbe un circolo vizioso, perché non soltanto urinare in piscina determina l’arrossamento degli occhi, ma riduce anche l’azione disinfettante del cloro, con l’effetto conseguente di usarne in maggiore quantità.

    Il problema non si risolve, perché anche l’impiego di un disinfettante non riesce ad eliminare tutti i batteri che si formano in una vasca sporca, i quali si dimostrano piuttosto resistenti.

    Secondo i ricercatori, la soluzione consisterebbe nel far leva sull’igiene personale.

    In molte piscine, ad esempio, prima di immergersi in acqua si deve obbligatoriamente passare sotto la doccia. La risoluzione del problema è molto più semplice di ciò che si possa pensare: non urinare nella piscina e cercare di entrare in acqua puliti. E’ davvero brutto da sapere che alcuni frequentatori delle piscine si contraddistinguano per alcune cattive abitudini che possono mettere a rischio la salute.

    301

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News di saluteWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI