Speciale Natale

Magnesio negli alimenti: minerale fondamentale per l’organismo

Magnesio negli alimenti: minerale fondamentale per l’organismo
da in Alimentazione, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Magnesio negli alimenti: minerale fondamentale per l’organismo

    In grado di regolare diverse importanti funzioni all’interno del nostro corpo, il magnesio ricopre un ruolo fondamentale per il benessere. Un adulto ne ha nel proprio organismo 25 grammi, di cui la metà è concentrata nelle ossa, il 25% lo troviamo nei muscoli e gran parte del restante nel cuore dove assicura la contrazione muscolare delle cellule del miocardio.

    Il magnesio regola l’attività di oltre trecento enzimi, che rendono possibili reazioni chimiche fondamentali, specie per la produzione di energia. Inoltre favorisce la normale produzione delle proteine, fa lavorare al meglio gli enzimi necessari per il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati e quindi facilita la produzione di energia, ottimizza l’assorbimento di calcio, fosforo, sodio e potassio, facilita il rilassamento muscolare, contribuisce a regolare la trasmissione dei segnali nervosi: insomma, una fonte di benessere da non sottovalutare.

    Le fonti naturali di magnesio sono i vegetali verdi, fra cui bietole e spinaci, la frutta secca, come noci, arachidi e anacardi, i cereali integrali, la frutta fresca, soprattutto le pesche. Lo si trova anche nel tofu e nella soia. Da tenere presente che la cottura ne comporta una perdita significativa, pari al 60-75%.

    La carenza di magnesio si manifesta con tremori, contrazioni muscolari involontarie, debolezza muscolare, ma anche stati depressivi.

    Per chi pratica attività sportive, esiste uno specifico rischio di carenza di magnesio, in quanto esso tende a perdersi con la sudorazione, provocando crampi, mialgie o una riduzione della resistenza allo sforzo.

    La carenza di magnesio è considerata responsabile inoltre di una sindrome, chiamata ipereccitabilità muscolare che si manifesta con palpitazioni, mal di testa, vertigini, alterazioni del movimento intestinale, ansia, inquietudine, crampi muscolari e movimenti incontrollati notturni degli arti.

    Alcuni studi hanno inoltre mostrato l’importanza dell’equilibrio tra il calcio e il magnesio. Se il consumo di calcio è alto, anche l’assunzione di magnesio deve essere alta altrimenti si creerà una carenza.

    Il fabbisogno di magnesio è influenzato anche dalla quantità di proteine, fosforo e vitamina D presenti nella dieta: più i livelli di colesterolo nel sangue sono alti come quando si consumano molte proteine, più servirà assumere magnesio.

    La tossicità è minima, grazie all’abilità dei reni di eliminare il magnesio eventualmente in eccesso (sino a 60 g al giorno). L’intossicazione da magnesio (ipermagnesiemia) è rara, ma può manifestarsi in diverse circostanze: quando la funzione urinaria è anormalmente diminuita, quando sono state assunte alte quantità del minerale o qualche volta dopo iniezioni intramuscolari.

    In commercio esistono molti integratori di magnesio, ma sarebbe comunque sempre consigliabile seguire una dieta completa, che preveda anche alimenti ricchi di questo prezioso minerale.

    Foto da afsilva

    455

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI