Speciale Natale

Le differenze tra allergie e intolleranze alimentari

Le differenze tra allergie e intolleranze alimentari
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Le differenze tra allergie e intolleranze alimentari

    Le differenze tra allergie e intolleranze alimentari quali sono? Arrossamento cutaneo, prurito e a volte anche occhi che lacrimano, naso che cola e possibili difficoltà respiratorie. I sintomi scatenati da questi fenomeni sono questi e si possono manifestare con minore o con maggiore intensità a seconda dei casi. Le manifestazioni sintomatologiche che colpiscono l’individuo possono essere uguali sia nelle intolleranze che nelle allergie. Anche per questo motivo in molti tendono a confondere le due situazioni. Niente di più sbagliato, perché alla base ci sono dei diversi meccanismi che intervengono nel nostro organismo. Cerchiamo di scoprire di che cosa si tratta.

    Le allergie si possono definire come delle reazioni che avvengono in maniera esagerata da parte del sistema immunitario. Quest’ultimo si scatena di fronte ad un allergene, che viene percepito come un elemento estraneo all’organismo e quindi come potenzialmente pericoloso. Il sistema di anticorpi reagisce attraverso una risposta immunitaria. La risposta esagerata dell’organismo viene provocata dall’azione del cibo consumato che contiene degli allergeni, identificabili più precisamente nelle proteine che in quel determinato alimento sono contenute.

    Per definire meglio cosa si intenda per intolleranze, bisogna specificare che il sistema immunitario non viene coinvolto.

    Nel caso di un’intolleranza alimentare, infatti, non viene scatenata una risposta immunitaria. Le intolleranze di solito si verificano quando assumiamo una quantità abbondante di un certo cibo. E’ come se l’organismo si ribellasse, perché non riesce a digerirlo in modo corretto. Per questo motivo l’intolleranza si può definire una reazione del corpo che dipende anche dalla dose assunta di un certo cibo.

    Un’altra differenza fondamentale tra allergie e intolleranze alimentari si basa sul fatto che le allergie si possono classificare in base agli anticorpi implicati nella reazione. Le intolleranze, al contrario, che non coinvolgono il sistema degli anticorpi, si limitano ad essere suddivise in due tipi: enzimatiche e farmacologiche. Quella enzimatica è un’intolleranza determinata dalla carenza di un enzima che agisce nel processo digestivo. E’ il caso, per esempio, dell’intolleranza al lattosio. L’intolleranza farmacologica, invece, indica un particolare stato di sensibilità dell’individuo ad alcune sostanze che sono contenute in un alimento. Per esempio, è il caso dell’intolleranza ai cibi ricchi di tiramina, con gli effetti provocati da questa sostanza nei soggetti ipersensibili.

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI