Speciale Natale

La renella per la salute maschile: sintomi e cura

La renella per la salute maschile: sintomi e cura
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    La renella per la salute maschile: sintomi e cura

    La renella per la salute maschile: è importante considerare questa patologia, che mette a rischio il nostro benessere. Si tratta della formazione di piccolissimi calcoli nei reni, i quali si possono anche spostare, andando ad interessare la vescica e le vie urinarie. La malattia si deve distinguere dalla calcolosi renale, che comporta la formazione di calcoli veri e propri, di più grosse dimensioni. I sintomi più comuni sono caratterizzati dalle coliche e dai disturbi della minzione. La cura consiste nell’uso di farmaci, rimedi naturali, ma soprattutto è importante seguire una dieta apposita, evitando i cibi ricchi di sodio e di ossalati.

    I sintomi

    I sintomi della renella sono caratteristici, perché sono costituiti da dolori, le tipiche coliche, e da disturbi della minzione. Generalmente le coliche vengono associate ai calcoli renali, ma in questo caso si tratta di qualcosa di molto meno preoccupante. Di solito l’aggregazione dei cristallini avviene perché si segue un’alimentazione sbagliata e si finisce col determinare un accumulo di acido urico e acido ossalico, che causano il problema. Da tenere in considerazione anche il fatto che la predisposizione individuale concorre ad aumentare il rischio di incorrere nel disturbo.

    La cura

    La cura della renella può essere condotta attraverso la prescrizione di alcuni farmaci, i quali favoriscono l’espulsione dei microscopici calcoli nelle urine. Uno dei medicinali più usati in questo senso è l’atropina. Generalmente, comunque, il problema è facilmente risolvibile, anche tramite il ricorso alle acque oligominerali, che hanno la capacità di corrodere i calcoli, di mettere in atto un’azione decongestionante e di alleviare il dolore.

    Un elemento fondamentale è costituito dalla dieta, che, in presenza di renella, deve essere molto attenta a limitare soprattutto le bevande a base di cola e di caffeina.

    E’ meglio evitare i cibi ricchi di sodio e di ossalati, come, ad esempio, gli spinaci, la barbabietola rossa, la verza, la bietola, l’erba cipollina, il rabarbaro, il tè verde, il cacao e il cioccolato. Al limite, per evitare problemi, si può provvedere ad una particolare cottura delle verdure, che andrebbero lessate in acqua acidulata.

    Se la malattia è determinata dall’abbondanza di acido urico, sarebbe essenziale ridurre il consumo di alimenti ricchi di purine, come i frutti di mare, le acciughe, le sardine sott’olio, il brodo di carne e le carni e i pesci grassi. Un punto da non trascurare è rappresentato dal bere molta acqua distribuita nel corso della giornata.

    Fra i rimedi naturali per la cura della renella, ci sono delle erbe, come la gramigna, le foglie di betulla, la radice di liquirizia, con le quali si possono mettere a punto delle tisane diuretiche. Utile può essere fare un decotto di mais e semi di finocchio.

    536

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI