La dieta anticancro di Franco Berrino

Convinto sostenitore della stretta relazione tra incidenza dei tumori e abitudini alimentari, il prof. Berrino è noto per le sue raccomandazioni nutrizionali. Scopriamo quali sono i punti fondamentali della dieta anticancro di Franco Berrino e quali sono i cibi da evitare assolutamente.

da , il

    La dieta anticancro di Franco Berrino

    La dieta anticancro di Franco Berrino, medico epidemiologo presso l’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, è basata sull’assunto che vi sia una stretta correlazione abitudini alimentari e sviluppo di patologie e forme tumorali: tutto quello che mangiamo incide sullo stato di salute dell’organismo. Accanto alle numerose pubblicazioni scientifiche, il Dott. Berrino è autore di numerosi libri contententi preziosi consigli nutrizionali e ricette per un’alimentazione sana e consapevole. Le raccomandazioni di Franco Berrino consentono di individuare cibi da evitare e alimenti da limitare al fine di preveniere l’insorgenza di tumori o altre gravi malattie. Ma in cosa consiste la dieta Berrino? Scopriamolo insieme.

    Quali alimenti mangiare nella dieta di Franco Berrino

    Dato il suo impegno di oltre quarant’anni nel campo epidemiologico e onocologico, è ormai noto a tutti chi è Franco Berrino e quali sono i principi cardine della sua teoria. Il cambiamento delle abitudini alimentari e degli stili di vita avvenuto nel corso dei secoli ha portato ad una maggiore incidenza di malattie e forme tumorali: quelli che in passato erano cibi mangiati solo eccezionalmente perchè erano un lusso (carne, dolci, latticini) sono diventati alimenti di uso quotidiano. Un’alimentazione eccessivamente proteica, ricca di grassi e cibi raffinati è estremamente dannosa per l’organismo e si discosta troppo dallo schema tradizionale, favorendo patologie quali obesità, diabete, osteoporosi e numerose forme di cancro. Dunque, quali sono i cibi da privilegiare? Gli alimenti da mangiare nella dieta Franco Berrino sono sostanzialmente quelli di origine vegetale: cereali integrali non raffinati, legumi, cibi ricchi di omega-3, verdura non amidacea, semi, frutta non poliamina (es. frutti di bosco). Tra i cibi da limitare nella dieta Berrino troviamo la carne rossa (non bandita ma comunque da ridurre drasticamente), il sale e i cibi ad alta densità calorica (cioè ricchi di grassi e zuccheri), nonché, ovviamente gli alcolici.

    Quali cibi evitare secondo il Dott. Berrino

    Una volta individuati gli alimenti da preferire e quelli da limitare, sempre nell’ambito di una dieta variata e di uno stile di vita non sedentario, passiamo ad indicare quali sono i cibi da evitare secondo il Dott. Berrino. in un’alimentazione consapevole, gli alimenti da eliminare in toto sono innanzitutto le bevande zuccherate e gassate perchè “forniscono abbondanti calorie senza aumentare il senso di sazietà”. In sencondo luogo, sono da evitare le carni conservate e insaccate (carni in scatola, salumi, prosciutti, wurstel ecc.) “per le quali non si può dire che vi sia un limite al di sotto del quale probabilmente non vi sia rischio”. Nell’alimentazione anticancro di Franco Berrino si consiglia di evitare assolutamente anche cibi contaminati da muffe (soprattutto legumi e cereali): è fondamentale che siano sempre ben conservati e in buono stato.

    Altri cibi da evitare sono le farine raffinate (00 e 0), pane bianco, patate, riso bianco, frutta zuccherina, dolci industriali, fiocchi di mais, zucchero, lo sciroppo di glucosio e fruttosio. Oltre a questi cibi ad alto valore glicemico da evitare, per il Dott. Berrino vi è anche il latte, anche se scremato e anche se si tratta di bambini: latte e latticini aumentano i fattori di crescita ma anche il rischio di tumori. Sono, ancora, da evitare i cibi ricchi di poliamine (come arance, pomodori, melanzane, peperoni, banane, kiwi, frutti tropicali e molluschi bivalvi) perchè favoriscono la proliferazione cellulare. (Leggi anche “Alimenti anticancro, i 10 migliori”).

    La dieta da seguire

    In un’ottica di prevenzione di tumori e altre gravi patologie, il Dott. Franco Berrino propone una dieta ideale, sana e consapevole. Una volta banditi i cibi potenzialmente cancerogeni e poco salutari, il suggerimento è quello di propendere per una dieta varia, basata sull’alternanza degli alimenti consigliati e facendo attenzione garantirsi ogni giorno il giusto apporto di nutrienti essenziali, sali minerali e vitamine. In particolare, bisognerebbe consumare ogni giorno 5 porzioni di frutta e verdura (circa 600 gr) e limitare il consumo di carni rosse (ovine, suine e bovine, compreso il vitello) a massimo 500 gr a settimana. Anche il consumo del sale deve essere ridotto al massimo a 5gr al giorno, così come per il consumo degli alcolici il limite è di 120 ml al giorno ( 1 bicchiere di vino). Un esempio di dieta da seguire? Una buona colazione per Franco Berrino prevede zuppa di miso, crema di riso integrale, muesli cotto in acqua o latte di soia, o anche un’insalata di arance e pane integrale. Per il pranzo, preferire cibi di origine vegetale e non raffinati, concludendo con un po’ di frutta secca da preferire ai dolci. A cena, Berrino raccomanda di evitare cibi troppo proteici, rimanendo più leggeri con le verdure consigliate.

    Scopri le ricette della dieta anticancro del Dott. Franco Berrino.