Forfora: cause e rimedi efficaci

Forfora: cause e rimedi efficaci
da in Disturbi, Workout
Ultimo aggiornamento:
    Forfora: cause e rimedi efficaci

    Forfora: quali sono le cause e i rimedi efficaci? Alla base di questo disturbo fastidioso ci sono diversi fattori di rischio, in particolare il carattere oleoso dei capelli e del cuoio capelluto, l’età, patologie ben specifiche, ma può incidere in maniera forte anche l’alimentazione scorretta. La forfora, secca o grassa, può essere dovuta alla secchezza della pelle, alla scarsa igiene dei capelli, ma si può formare anche in seguito ad alcune malattie della cute, come l’eczema o la psoriasi. Per rimediare a questo inconveniente, si può fare ricorso a degli shampoo antiforfora, che contengono principi attivi particolari, come l’acido salicilico o il solfuro di selenio. Da non dimenticare, inoltre, i rimedi naturali.

    Le cause

    Le cause della forfora sono tante. Capirle significa riuscire a dare una risposta alle domande più comuni sui capelli. Il problema può essere dovuto ad una scarsa igiene dei capelli, perché, se questi ultimi non vengono lavati con regolarità, si ha un accumulo di sebo e di pelle desquamata. La secchezza della pelle può essere un’altra causa, infatti soprattutto questa condizione si ha in inverno, quando si vive in ambienti troppo riscaldati. Il tutto è accompagnato dal prurito del cuoio capelluto. Alla base ci possono essere malattie come la dermatite seborroica o la psoriasi, con pelle arrossata, squame spesse e cellule di pelle morta accumulate. Lo stesso discorso vale per l’eczema o per la dermatite da contatto, specialmente quando si usano prodotti non adeguati per la cura dei capelli, anche quelli dell’uomo.

    I rimedi efficaci

    Parlando di rimedi efficaci contro la forfora, ricordiamoci che valgono innanzitutto alcuni accorgimenti dello stile di vita. Bisogna lavarsi spesso i capelli, prendere il sole senza esagerare e imparare a gestire lo stress. Ci sono poi degli appositi shampoo antiforfora. Essi normalmente sono a base di alcune sostanze particolari. Fra di esse, possiamo citare lo zinco piritione, che è un agente antibatterico e antimicotico, che può combattere i funghi e la dermatite seborroica. Molto importante anche il solfuro di selenio, che rallenta la morte delle cellule, e da non dimenticare nemmeno l’acido salicilico, che serve a mettere in atto una sorta di scrub del cuoio capelluto. Quando tutti gli altri shampoo si rivelano inefficaci, si può ricorrere al ketoconazolo.

    E’ importante massaggiare bene il cuoio capelluto e provare anche ad alternare i prodotti per l’igiene.

    Ci sono anche dei rimedi naturali contro la forfora da tenere in considerazione. Fra i rimedi casalinghi e veloci ci sono l’aceto di vino bianco o di mele, l’olio di semi di lino, l’olio d’oliva e il succo di limone, con i quali si possono fare degli impacchi prima dello shampoo, anche per provvedere ad un’idratazione del cuoio capelluto. Molto efficaci possono essere anche l’olio essenziale di Tea Tree e il gel d’aloe vera. Da provare l’infuso a base di ortica e la lozione ricavata dalla barbabietola.

    L’alimentazione

    La dieta scorretta e l’alimentazione hanno un’influenza particolare, specialmente quando il nostro regime alimentare è carente di zinco e di vitamine del gruppo B o di alcuni tipi di grassi. Proprio per questo è importante evitare i cibi ricchi di grassi, come, per esempio, i formaggi. Bisognerebbe, invece, dare un più ampio spazio alla frutta e alla verdura, di cui dovremmo consumarne almeno tre porzioni al giorno. Un ruolo essenziale è svolto dalle proteine magre, specialmente da quelle che sono presenti nel pesce. Molto importante è anche il tè verde, in modo da fornire al nostro organismo molti antiossidanti, che sono degli ottimi alleati contro la forfora. Fra i cibi da evitare, anche gli alcolici. Bisognerebbe consumare alimenti ricchi di ferro, come, ad esempio, la frutta secca, arachidi, nocciole, mandorle, carne rossa e legumi, in particolare fagioli e lenticchie.

    779

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DisturbiWorkout Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI