Eiaculazione precoce, gli esercizi pelvici come rimedio al problema

da , il

    Eiaculazione precoce, gli esercizi pelvici come rimedio al problema

    Per contrastare l’eiaculazione precoce, gli esercizi pelvici possono essere un rimedio al problema. Le stime dimostrano come circa il 30% degli uomini soffra di questo disturbo. Molti non ricercano nemmeno un aiuto medico perché provano un senso di vergogna. Varie indagini dimostrano come un uomo su tre abbia avuto a che fare con questo problema ad un certo punto della propria vita. Fortunatamente c’è un modo per trattare l’eiaculazione precoce nell’intimità della propria camera da letto. Bisogna soltanto allenare la propria potenza pelvica.

    Diversi studi scientifici dimostrano che attraverso esercizi di questo genere è possibile aumentare la virilità, la forza delle erezioni, la resistenza e, quindi, il piacere. Gli esperti rivelano che rafforzando il muscolo pubococcigeo, attraverso un allenamento costante del pavimento pelvico, si può detenere un certo controllo sull’eiaculazione.

    Secondo i medici, il problema va trattato soprattutto intervenendo sulla causa principale, che consiste nel restringimento delle arterie. E’ proprio l’aterosclerosi una delle cause principali della disfunzione erettile. Il medico stesso può consigliare un miglioramento dello stile di vita, alcuni farmaci, ma soprattutto gli esercizi di Kegel.

    Alcuni potrebbero ricorrere anche ad una terapia cognitivo-comportamentale e attraverso tutti questi strumenti è possibile ritornare ad avere rapporti sessuali soddisfacenti. Le cause precise dell’eiaculazione precoce possono essere diverse per ogni individuo, perché anche i fattori psicologici hanno un’influenza molto importante. Tuttavia con gli esercizi che allenano il pavimento pelvico è possibile trovare una soluzione pratica al problema.

    Foto di asier_relampagoestudio / Freepik