Biodanza: gli esercizi ideali

Biodanza: gli esercizi ideali
da in Benessere, Esercizi, Workout
Ultimo aggiornamento:

    La Biodanza è un sistema di integrazione emozionale, rinnovamento organizzativo e riapprendimento delle funzioni originali di vita, il cui approccio si basa sull’induzione di esperienze attraverso la musica, la danza, il canto e riunioni di gruppo diverse. Le potenzialità di base dell’indivuduo sono il punto di partenza per migliorare la vitalità, la sessualità, la creatività, l’affettività e la trascendenza.

    Queste cinque linee che riguardano tutta la vita e il suo sviluppo indicano il livello di salute e di integrazione nella vita stessa. L’uomo non può vivere solo di bisogni primari come mangiare o dormire, ha bisogno anche di amore, capacità di espressione, amicizia, gioia e comunicazione.

    Concepita negli anni 60 dallo psicologo cileno Rolando Toro, aiuta le persone a ritrovare il senso della gioia, l’autostima e la fiducia in se stessi. Si compone di esercizi e ballo con musica selezionata. Queste danze hanno un significato simbolico sulla vita, hanno la capacità di modificare la “danza esistenziale” e ritrovare i suoi aspetti mancanti a favore di una nuova espressione piena e autentica.

    Biodanza significa “danza della vita”, e per danza si intende ”movimento” della vita che si esprime attraverso il corpo e si riflette nelle attività, negli stili di vita, nei rapporti e nella qualità della vita.

    Nella Biodanza si lavora sempre in gruppo: infatti i sani rapporti con altri individui assicurano l’accettazione, l’autostima e la facoltà per la persona di esprimere se stessa in piena serenità intraprendendo il proprio corso che porterà alla salute esistenziale.

    L’ambiente e lo stile di vita sono fattori fondamentali nella valutazione della qualità della vita. Molte persone vivono in un ambiente ostile che blocca le potenzialità espressive della loro vita, sia emotive che creative, portando alla malattia.

    Attraverso la biodanza ci si ”contagia” di salute vivendo gradatamente sempre meglio, tramite la ”vivencia” che significa ”vivere l’istante intensamente”, coinvolgendo le funzioni viscerali ed emozionali.

    La Biodanza basa la sua teoria in biologia, medicina, antropologia, eziologia, filosofia e psicologia. Pare che essa sia in grado di stimolare l’emisfero destro del cervello, compensando lo squilibrio provocato da una cultura razionale, per questo viene utilizzata da alcuni psicologi per il suo valore terapeutico. Inoltre, stimola il processo di autoregolazione dell’asse neuroendocrinico ipofisi- surrenale, facilitando il processo di adattamento ed evitando le conseguenze dello stress.

    I benefici che ne derivano a seconda delle potenzialità di base dell’individuo sono:
    -vitalità: aumento dell’energia vitale, motivazione per la vita, scomparsa dei disturbi psicosomatici.

    -sessualità: risveglio del desiderio, diminuzione della repressione, consapevolezza dell’identità sessuale.
    -creatività: espressione delle emozioni attraverso la voce e il movimento, creazione artistica.
    -affettività: comunicazione affettiva, capacità di dare e di ricevere, generosità, azione sociale.
    -trascendenza: coscienza ecologica, percezione globale dell’universo, elaborazione di un mondo interiore, estasi, pienezza.

    La Biodanza può essere praticata da chiunque senza controindicazioni. Vi attrae? Per aiutarvi a capire meglio di cosa si tratta anche un video.

    Foto da lasardana

    524

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEserciziWorkout Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 16:47
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI