Pneumatici invernali: il paradosso europeo

Pneumatici invernali: il paradosso europeo
da in Consigli Motori, Motori
Ultimo aggiornamento:
    Pneumatici invernali: il paradosso europeo

    La stagione invernale oramai è arrivata e, quest’anno, sarà caratterizzata da una maggior attenzione, a livello legislativo, per quel che riguarda l’impiego di pneumatici da neve (o catene). In questo articolo ci proponiamo di fare chiarezza sui simboli che identificano le caratteristiche dei pneumatici.

    Bisogna precisare, sin da subito, che i pneumatici invernali, come dice la parola stessa, non sono studiati soltanto in caso di neve ma per l’intera stagione fredda (sotto i 10 gradi). In tali condizioni, migliorano notevolmente l’aderenza dell’automobile e la sicurezza degli occupanti il veicolo sfruttando una apposita composizione di silicio e di polimeri.

    PNEUMATICI M+S
    (oppure M&S, M-S, M/S, M.S:). Si tratta dei cosiddetti pneumatici “Mud+Snow”, cioè “Fango + Neve”. Appare evidente il tipo di utilizzo di questo tipo di modelli, caratterizzati da un simbolo che richiama una montagna stilizzata con tre cime all’interno della quale è inserito un fiocco di neve.

    Bisogna considerare un primo paradosso che, purtroppo, coinvolge il settore dei pneumatici e della attuale legislazione. La sigla M+S non è intercambiabile con il simbolo della montagna a tre punte. Infatti, la sigla “M+S” è attualmente l’unico contrassegno che l’Unione Europea accetta per distinguere uno pneumatico invernale da uno che non lo è.

    In caso si transito su una strada soggetta ad un’ordinanza neve, disporre di pneumatici privi della sigla in questione, fa correre il rischio di vedersi assoggettare una multa, da 80 a 318 euro, in base all’art. 6, comma 4 del Codice della Strada. Il consiglio, dunque, è di accertarsi della presenza della sigla M+S.

    LE COSE SI COMPLICANO
    In realtà, le gomme contraddistinte dalla sigla M+S, benchè invernali e benché riconosciute a livello comunitario, non sarebbero le migliori per la stagione fredda. Infatti, quelle caratterizzate dal simbolo della montagna a tre punte (Three Peaks), disponendo di apposite lamelle, offrono una tenuta maggiore anche su neve e ghiaccio.

    Il paradosso consiste nel fatto che l’Unione Europea, non riconosce il simbolo “Three Peaks”. Ma cosa significa questo? In sostanza, la legislazione attuale indica come obbligatori in inverno i pneumatici M+S ma non tiene conto di quelli Three Peaks che garantirebbero una maggiore sicurezza.

    CHE SARA’ DELLE M+S?
    Nel 2012, l’Unione Europea dovrebbe porre fine a questo increscioso paradosso attribuendo la qualifica di “pneumatico invernale” solo alle gomme con il simbolo Three Peaks. In questa ottica, le attuali gomme M+S saranno inquadrate in modo diverso, magari dedicate al terreno. Fino ad allora, però, il paradosso resta ed è necessario porvi attenzione.

    Ulteriore particolarità deriva dall’Austria secondo la cui normativa gli pneumatici invernali con la sigla M+S che presentino un battistrada con spessore inferiore a 4 mm (contro gli 1.6 mm minimi previsti negli altri Paesi), vengono equiparati a gomme estive, e soggette dunque a sanzioni nel caso in cui esista l’obbligo di montare quelle invernali.

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli MotoriMotori
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI