Speciale Natale

Le auto più strane e originali: veicoli bizzarri da tutto il mondo [FOTO]

Le auto più strane e originali: veicoli bizzarri da tutto il mondo [FOTO]
da in Motori

    Oggi vi parliamo delle auto più strane, ovvero casi particolari a quatto ruote allestiti da appassionai e da vere aziende automobilistiche a scopi promozionali e pubblicitari; curiosità provenienti da tutto il mondo e che impazzano sulla rete nate utilizzando materiali originali (come denim, legno, plexiglass) e opere creative esposte ad importante rassegne ed eventi.

    Serge Porcher è un artista che ama i jeans della Levi’s e una delle sue più originali opere è una sintesi del famoso tessuto jeansato che veste la carrozzeria di una Mini, la classica ideata dalla BMC nel fine anni 50. La mise di denim ricopre tutta la vettura lasciando spazio a parabrezza e fanaleria, ed è esposta al Royal College of Art and Design di Londra.

    Marikina è la capitale della moda delle Filippine, nota per le produzione di calzature; il settore però è entrato in crisi dopo lo sbarco di numerose aziende cinesi che propongono calzature a prezzi stracciati. Per risollevare il settore lo stato ha avviato una campagna di marketing stanziando 1200 euro per costruire una scarpa col tacco motorizzata a tre ruote realizzata in telaio misto con retro da motocicletta e pianale anteriore ricavato da un mini pick up. Il risultato è davvero eccentrico soprattutto per la vistosa carrozzeria a tacco color rosa.

    Non meno eccentrica è l’Armadillo T, vettura ripiegabile costruita e brevettata dall‘istituto di scienze e tecnologie avanzate di Daejon in Corea del Sud: consiste in una carrozzeria ripiegabile quando la vettura è parcheggiata in modo da limitare gli ingombri e la si comanda attraverso lo smartphone (ovviamente la Corea del Sud è una delle principali nazioni che ha investito su questi super telefoni essendo la patria di note aziende come LG Electronics e Samsung).

    Un 71 enne della Bosnia ha realizzato con 50 mila pezzi di legno un VW Maggiolino Cabriolèt interamente in quercia, perfettamente funzionante e motorizzato. Ci ha impiegato oltre 2 anni, ma il risultato è davvero notevole.

    La Red Bull soap box race è una competizione nata in America dove veicoli curiosi e bizzarri si sfidano in gare in pendenza. I veicoli sono privi di motore e sfruttano solo la forza di gravità ma la particolarità e che devono avere una carrozzeria originale, eccone un esempio una sorta di Playstation Car composta da divano, mobiletto di legno e un televisore che funge da parabrezza con l’immancabile console Sony posta al di sotto.

    Concludiamo con la Pontiac DeLuxe Six del 1939 versione Ghost Car, prodotta dalla General Motors e dall’azienda chimica Rohm & Haas in soli 3 esemplari: la caratteristica è la carrozzeria trasparente in plexiglass che lascia intravedere tutto la meccanica e gli organi della vettura compreso l’abitacolo. Oggi soltanto un esemplare è ancora in circolazione ed è stato battuto all’asta per quasi 400 mila euro.

    513

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Motori

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI