NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Ducati Streetfighter 848: prezzo e prova su strada [FOTO]

Ducati Streetfighter 848: prezzo e prova su strada [FOTO]
da in Ducati, Moto, Motori

    La Naked con il 4 valvole più “medio” che Ducati abbia mai prodotto subisce pochi rinnovamenti per il 2013, e potrebbe essere necessario introdurre un ABS “D’emergenza” se la normativa “Crescita” non cambia il suo testo. Cosi, prima che ce la rovinino per colpa di qualche emendamento scellerato, ci siamo rimboccati le maniche, messi i guanti e siamo andati a Valmontone, nei pressi di Roma, per provare quella che si è dimostrato il modo più efficente, rapido e rumoroso per perdere la patente.

    Ducati SF 848 lato SX

    Cominciamo con ringraziare i ragazzi di Piacentini Moto di Valmontone ci hanno accolto con calore, cordialità e soprattutto professionalità, mettendoci fra le mani non solo la SF 848, ma anche la Multistrada MY2012 e niente di meno che la Diavel Carbon! Cosi abbiamo deciso di iniziare proprio con la piccola della casa, e siamo saliti in sella con asfalto umido, gomme fredde e 10 gradi nell’aria, per fare il nostro test stradale.

    La cosa piu sorprendente quando si sale in sella, è la differenza che si può notare nel modo di prendere posizione tra la StreetFighter e il Monster, entrambe modelli Naked della casa di Borgo Panigale. Certo, la differenza nei due progetti è vistosa anche da lontano, già per la tipologia del motore, ma soprattutto per la destinazione d’uso del mezzo. Mentre il Monster da anni è il “Comodo Tuttofare” della Ducati, per i motori 4 valvole che andavano a succedere le versioni S4 si è pensato di passare a qualcosa di molto più sportivo. Cosi hanno preso il telaio della 848, il motore della 848, la posizione di guida della 848… In pratica hanno tolto le carene dalla media sportiva della casa, hanno inclinato un pò lo sterzo, tolto una diecina di cavalli montando le valvole a 11° e hanno tirato fuori un animale da asfalto che da venti cavalli e due secondi alle naked del suo segmento. Se si pensa che parliamo di modelli come GSR 750, FZ8 e Z800, si capisce la potenzialità del progetto.

    Ducati SF 848 con uomo

    Appena si parte si può gustare il sound profondo e le leggere vibrazioni che i bicilindrici Bolognesi trasmettono come nessun’altro motore al mondo. Il minimo è molto regolare, ed è stato tolto quel fastidioso buco dell’erogazione tra i 2000 e i 3000 giri di cui soffriva la MY2011. Appena si prende un pò la mano con la strana posizione tutta avanti di questa moto, il feeling con l’anteriore diventa una sicurezza, scatenando tutto il teppismo represso dello sfortunato pilotino in sella a questa moto, che dimostra una sveltezza di motore tale da poter stare insieme alle sorelle 1200 senza faticare eccessivamente. Certo, si parla di medie stradali, ma non stiamo parlando dei “canonici” limiti di velocità.

    Ducati SF 848 gialla 3

    Ma è nella scioltezza dei cambi di direzione che la SF848 sorprende a tal punto da sbilanciare il coraggioso che osa spalancare a metà di una rotatoria. Certo, a regimi minimi la cosa non pone enormi problemi, ma la leggera impennata di potenza al girare solo 3/4 della manopola e lo scatto con cui vi ritrovate al di là della rotonda lasciano quasi a bocca aperta. Una reattività forse un pò troppo accentuata che però siamo sicuri sarebbe stata regolabile tramite un accurato uso della frizione unita alla regolazione della manopola del gas. Assente il multimappa sulla Fighter, cosa che forse invece sarebbe stata utile, oltre ad un attuatore di frizione più grande. La leva infatti risulta molto dura, ma nulla di irreparabilmente compromettente. Ottimo invece il feeling con i freni, tutti marcati Brembo, che donano sia potenza sia modulabilità alla staccata e un inserimento in curva ancora pinzato anche quando l’asfalto non è proprio in condizioni ottimali. Merito del reparto sospensioni, completamente regolabile anche se settato di base un pò troppo sul duro. L’ABS non è disponibile nemmeno come optional, cosa che potrebbe escludere per un pò dai giochi la SF848, come parecchie altre moto di varia cilindrata e marca.

    Ducati SF 848 AMG

    Che dire? vale la spesa? In realtà a questa domanda bisognerebbe rispondere con il portafoglio in mano. Ma se bisognasse scegliere di spendere 10000 euro per una moto, pondererei come alternativa alla Brutale 800 nuova anche un usato della Streetfighter, che perde poco valore e ha quasi tutto un chilometraggio contenuto. Il resto è Cuore e Passione.

    A presto con le prossime prove!

    810

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DucatiMotoMotori
    PIÙ POPOLARI