Codice della strada 2013, le nuove norme

Codice della strada 2013, le nuove norme
da in Motori
Ultimo aggiornamento:
    Codice della strada 2013, le nuove norme

    Il codice della strada subirà diverse modifiche in questo 2013. La vita degli automobilisti non sempre ne trarrà giovamento, con riferimento soprattutto alle assicurazioni Rc auto, alle sanzioni e ai pedaggi autostradali, che subiranno aumenti spesso sostanziali. Le modifiche più importanti riguarderanno la patente (soprattutto per i motociclisti e i più giovani) e situazioni particolari come incidenti e condizioni meteo avverse. Vediamo allora quali sono le nuove norme in vigore dal 2013.

    Pedaggi autostradali: come detto, dal 2013 i pedaggi autostradali subiranno un aumento delle tariffe, sia per chi paga in contanti sia per chi utilizza il Telepass. Una situazione che non piace alle associazioni dei consumatori, ma che nonostante le proteste porterà a nuove tariffe a partire dalle tratte del sud di competenza di Autostrade Meridionali, dal Passante di Mestre (+13,55%) e dal Raccordo della regione Valle d’Aosta (+14,44%).

    Rc Auto e sanzioni: nel 2013 subiranno un adeguamento le polizze assicurative Rc auto per gli automobilisti che nel 2012 hanno causato almeno un incidente (1.400.000 italiani). In aumento anche le multe, aggiornate da un meccanismo automatico ogni 2 anni, con un rialzo del 5,7%. Non è finita, perché aumenteranno anche le spese di notifica via Posta per plichi fino a 20 grammi (60 centesimi), le spese per un verbale semplice (9,70 euro) e la notifica per violazione Ztl ritirata all’ufficio postale (17,50).

    Pneumatici invernali: la discussione sulle catene da neve e i pneumatici invernali trova una soluzione con la decisione della commissione Bilancio del Senato, che ha cancellato dalla Legge di Stabilità l’emendamento che imponeva l’uso dei pneumatici termici al di fuori dei centri abitati in casi meteo particolari. Spetterà quindi alle ordinanze locali decidere l’obbligatorietà o meno dell’uso di pneumatici invernali o di catene da neve su alcuni tratti stradali nel periodo dal 15 novembre al 15 aprile.

    Carta di circolazione: il governo Monti voleva introdurre l’obbligo di registrazione del conducente abituale di un veicolo sulla carta di circolazione, con decorrenza dallo scorso 7 dicembre 2012, ma alla fine non è stata emanata la circolare ministeriale necessaria e sono state stabilite le procedure informatiche, quindi il tutto si è concluso con un nulla di fatto.

    Soccorso animali incidentati: con riferimento alla legge 120 del 29 luglio 2010, ogni animale coinvolto in un incidente stradale va soccorso come si trattasse di un normale automobilista ferito, con l’obbligo quindi di fermarsi in caso di incidente e di chiamare i soccorsi.

    Patente a punti: dal 19 gennaio 2013 saranno molte le novità che riguardano la patente, a partire dal suo aspetto e dai dettagli anti-contraffazione. Le modifiche più importanti riguardano i motociclisti e i giovani che vogliono entrare in possesso di ciclomotori, con l’addio al patentino e l’introduzione di una vera e propria patente denominata AM.

    477

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Motori Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 17:50
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI