BMW i8, la supercar del futuro [FOTO]

BMW i8, la supercar del futuro [FOTO]
da in Auto, Bmw, Motori

    Finalmente la BMW i8 si fa ammirare in tutto il suo splendore, priva di ogni tipo di camuffatura e nelle vesti ormai definitive. Negli ultimi anni, fin da quando è apparsa come concept, è stata ritratta in una serie infinita di foto spia, che hanno anche permesso di seguire passo dopo passo l’evoluzione. Certo, dal primissimo lancio molte cose sono cambiate. Ad esempio le ampie superfici vetrate delle portiere hanno lasciato il posto a dei più tradizionali pannelli, ma ciononostante la BMW i8 continua ad essere una vettura innovativa e con grandi ambizioni. Insieme alla i3 inaugurerà la nuova famiglia di veicoli a basse emissioni della Casa di Monaco. Il design degli esterni è di quelli che lasciano il segno, che non passano inosservati. Da qualunque angolazione la si guardi è impossibile non rimanere colpiti dalla sua linea aggressiva, molto diversa da tutte le supersportive sul mercato e con tanta personalità da vendere.

    Il frontale ripropone il classico doppio rene di BMW, che per l’occasione presenta una finitura azzurra. Lo stesso colore è ripreso anche in alcuni dettagli sulla fiancata e sulla coda. Del prototipo sono rimaste le portiere con apertura verso l’alto. Ma è probabilmente la porzione posteriore che si distingue per le soluzioni stilistiche più coraggiose. Frutto di attenti studi sull’aerodinamica, ci sono due elementi simmetrici perfettamente integrati al portellone e ai gruppi ottici posteriori che, oltre a catturare immediatamente l’attenzione, hanno un ruolo fondamentale nella gestione dei flussi d’aria.
    L’interno è modernissimo, pur mantenendo un legame con la tradizione di BMW. I sedili, che come di consueto possono essere ordinati in differenti colorazioni, sono in configurazione 2+2. La plancia è asimmetrica, con una disposizione molto originale delle bocchette per l’aerazione. La console centrale minimalista, con una disposizione ordinate dei principali comandi e la presenza del consueto controllo dell’iDrive. La strumentazione principale è costituita interamente da pannelli LCD.
    Se l’estetica è fatta per impressionare, la meccanica della i8 non è certamente da meno.

    A spingere la supercar del futuro secondo BMW c’è un sistema ibrido plug-in che è basato su un piccolo motore tricilindrico biturbo a benzina da 1,5 litri in grado di erogare da solo 231 cavalli e 320 Nm di coppia. Esso distribuisce la propria potenza alle sole ruote posteriori tramite il cambio automatico a sei marce. A tutto questo è abbinato un motore elettrico da 96 kW e 250 Nm per le ruote anteriori e dal pacco batterie agli ioni di litio da 5kWh e a raffreddamento a liquido. La potenza complessiva arriva a 362 cavalli che, unita al peso complessivo di 1.490 kg grazie all’abbondante utilizzo della fibra di carbonio, permette di passare da 0 a 100km/h in appena 4,4 secondi e di toccare una velocità massima di 250km/h. Ovviamente la gestione della trazione e della propulsione ibrida/elettrica avviene in base a varie modalità selezionabili tramite l’elettronica di bordo. Il dato più interessante risulta però essere quello dei consumi: BMW dichiara che in media sono necessari 2,5 litri / 100 km e che l’autonomia arriva oltre i 500 km.
    La BMW i8 arriverà sul mercato a partire dal 2014, preceduta di poco dalla i3. Il prezzo per l’Europa non è ancora stato comunicato, ma in USA sarà venduta a partire da 135.925 dollari, circa 102.500 euro.

    564

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AutoBmwMotori
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI