Audi RS7 Sportback in anteprima al Salone di Detroit [FOTO]

da , il

    Al Salone di Detroit 2013 è presente l’Audi RS7 Sportback, l’inedita versione ad altissime prestazioni della berlina-coupé di Ingolstadt. Con una potenza ancora superiore a quella della S8 entra nella gamma della casa tedesca come il modello a 4 porte più potente in assoluto. Come da tradizione Audi, pur trovandoci di fronte ad una sportivissima berlina, i dettagli estetici non sono eccessivamente appariscenti. Il frontale è caratterizzato dalla calandra esagonale con profilo scuro e con la scritta ‘quattro’ nella parte bassa (che però è un optional). Nell’esemplare ritratto nelle foto ufficiali sono installati i gruppi ottici Full LED, anche se difficilmente equipaggeranno di serie la RS7. I cerchi ‘base’ sono da ben 20 pollici, in alluminio forgiato, che lasciano intravedere il poderoso impianto frenante con pinze a sei pistoncini. Volendo è possibile optare per i cerchi da 21 pollici oltre ai dischi freno in materiale carboceramico. Le pinze dell’impianto standard sono rosse o nere, mentre per quelli alleggeriti possono essere ordinate solo con colorazione grigia.

    Il posteriore è riconoscibile per i due grandi terminali di scarico di forma ovale, elemento distintivo classico di tutte le versioni RS di Audi, armonicamente integrati all’interno dell’estrattore. Terminano la caratterizzazione esterna le calotte degli specchietti nere, che riprendono la finitura della calandra.

    Per contenere il più possibile il peso, la scocca dell’Audi RS7 è stata realizzata in alluminio ed acciai ad alta e altissima resistenza. L’assetto è naturalmente differente rispetto a quello della A7, con la possibilità di scegliere le sospensioni pneumatiche che abbassano ulteriormente l’altezza da terra e includono gli ammortizzatori adattativi regolabili.

    Meccanicamente l’Audi RS7 sfrutta praticamente tutti i componenti della RS6 Avant. Ritroviamo infatti il V8 TFSI da 4 litri portato ad una potenza di 560 cavalli e 700 Nm di coppia. Grazie ad esso lo scatto 0-100 è coperto in soli 3,9 secondi, mentre la velocità di punta è limitata elettronicamente a 250 km/h. Come su tutte le più recenti Audi RS si possono ordinare il dynamic package e il dynamic package plus, che provvedono ad innalzare la velocità massima fino a 280 e 305 km/h. Il cambio è il nuovo automatico a otto marce, che lavora a braccetto con il differenziale della trazione integrale ‘quattro’.

    Secondo quanto dichiarato da Audi, grazie alla tecnologia Cylinder On Demand che provvede a disattivare quattro cilindri quando non è richiesta tutta la potenza del propulsore, i consumi non sono esagerati. La scheda tecnica parla di 9 litri /100 km nel ciclo misto.

    All’interno ci sono i sedili sportivi rivestiti in pelle e alcantara, con lo stesso sistema di cuciture a rombi già visto proprio sulla cugina RS6. In alternativa ci sono i sedili interamente rivestiti in pelle, e volendo il padiglione del tetto può essere rivestito in alcantara nero o grigio. Sulla plancia sono presenti inserti in fibra di carbonio, ma le personalizzazioni a disposizione sono davvero molte. Anche gli amanti dei gadget tecnologici potranno soddisfare tutti i loro desideri, tra l’impianto audio di Bang & Olufsen e il sistema di infotainment con ampio schermo LCD.