Abbigliamento uomo Ermanno Scervino: la collezione 2012/2013

da , il

    L’nverno di Ermanno Scervino per la sua collezione uomo 2012/2013 è chic ed elegante, basato su uno stile Rock Royal che coniuga moderna sartorialità a ispirazioni del mondo anglosassone: la platea di Milano Moda Uomo sono state senz’altro affascinate da questo brand.

    Maglieria argyle e righe sotto i capi sartoriali, giacche sportive in principe di Galles, cappotti in panno di lana double lavorati con cimosa a vista aderenti ma morbidi, parka in cotone usurato doppiati in pelliccia di kalgan lavorata ad intarsio disegno argyle e le voluminose e calde sciarpe: sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano questa collezione.

    - Look total comfort:

    La scelta di perseguire un look total comfort si denota dal tipo di abbigliamento proposto con capi doppiati con maglia rasata, dolcevita e pantaloni dal taglio morbido. Da evidenziare le maglie dai colli alti e morbidi che mostrano particolari accostamenti tra righe e rombi.

    - Per la sera:

    L’abbigliamento per la sera è composto da cappotti in panno double e giacche smoking con plastron e revers in velluto e raso, giacche in pilor accoppiato al macrame con un effetto usurato dato da un trattamento manuale, camicie bianche con lavorazioni di plisse e nervature. Immancabile la sciarpa, in seta e a righe.

    - Accessori:

    Le scarpe sono realizzate con speciali pellami e velluto dell’aspetto invecchiato e nuovi tronchetti in pelliccia di capra.

    Eleganti poi quelle in camoscio doppiato con maglia cashmere/seta.

    - I colori:

    Grigi melange e antracite, verdi militari, nuances del marrone bruciato, blu e nero: sono questi i colori cool di questa collezione. Le proposte propongono inoltre accenti di azzurro negli interni dei bomber tecnici e nelle camicie in oxford e punte di rosso e giallo nelle rifiniture di cappotti e maglie. La scelta scelta dei colori non eccede con toni eccessivi o punti sgargianti rendendo la linea molto chic.

    Le sfilate milanesi hanno incoronato l’eleganza di Scervino: e voi?