Speciale Natale

Ziferblat, il nuovo caffè di Londra dove tutto è gratis, tranne il tempo trascorso nel locale

Ziferblat, il nuovo caffè di Londra dove tutto è gratis, tranne il tempo trascorso nel locale
da in Relax
Ultimo aggiornamento:

    A Londra ha aperto recentemente Ziferblat, il caffè di nuova generazione dove ad avere un costo non sono il cibo e le bevande, bensì il tempo trascorso all’interno del locale. Se volete sperimentare un modo nuovo di vivere i caffè, i bar o i locali, dovete assolutamente provare quelli della catena Ziferblat. Qui potrete mangiare tutte le fette di torta che vorrete, bere quanti tè o cappuccini desiderate, senza pagare nemmeno un centesimo…attenzione però a quanto rimarrete comodamente seduti sulle poltrone, perché quando uscirete, pagherete proprio il vostro tempo speso all’interno del locale. Vediamo come funziona concretamente.

    Concettualmente la filosofia di Ziferblat dice: ‘Da noi il tempo è denaro non il cibo’.

    Ma quali sono le tariffe di soggiorno temporaneo?

    Non sono troppo onerose, infatti il costo al minuto è di 3p, quindi 1.80 sterline all’ora, pari a circa 2.20 euro all’ora. E pensate, non esiste nemmeno un tempo minimo di permanenza. Quindi allo Ziferblat potete entrare, gustarvi tutto l’assortimento di tè provenienti da ogni angolo del pianeta e uscire pagando esclusivamente il tempo impiegato per berli.

    Ziferblat è una catena di caffè nata in Russia, dove attualmente sono già attive dieci location, dislocate tra Mosca, Kiev e San Pietroburgo e altre città minori. Con l’apertura di Londra debutta ufficialmente entro i confini dell’Europa occidentale. Ed è chiaro che la sua opera espansionistica non ha intenzione di fermarsi qui.

    Il pensiero che sta alla base della catena russa è diametralmente opposto a quello di cui è invece testimone Starbucks. In questi famosi bar, la maggior parte dei clienti acquista un caffè (molto lungo) e si siede ad un tavolino (se riesce a conquistarselo) sfruttando la connessione wifi gratuita per un tempo illimitato. Non neghiamo l’evidenza, per molti, Starbucks è un surrogato dell’ufficio!

    A questo punto, una domanda sorge spontanea: da Starbucks con un caffè sosti seduto per ore, tuttavia l’importante l’afflusso di clienti consente un guadagno; da Ziferblat, mangi e bevi per cinque persone, e dopo un’ora te ne vai pagando poco più di due euro.

    Dove sta il vantaggio per il ristoratore? Quanti clienti rimangono per cinque ore o più?

    Forse alla base della catena russa c’è un concetto più nobile: il loro obiettivo primo infatti è quello di ricreare un ambiente più social, dove tutti possano liberamente scegliere di giocare a scacchi, leggere, lavorare, oppure chiacchierare. Non è infatti obbligatorio nutrirsi con cibo o bevande. Gli alimenti potete addirittura portarveli a casa! O se preferite, potete scegliere gli ingredienti e cucinare il vostro piatto in cucina.

    Sì, avete capito bene, allo Ziferblat, c’è la cucina, ci sono molti tavoli di stili diversi, poltrone, c’è addirittura un letto! E se siete amanti della musica, avrete a vostra disposizione persino un pianoforte a coda!

    Ivan Mitin, il proprietario di Ziferblat, ha dichiarato a proposito di questo nuovo progetto:

    ‘I londinesi hanno capito istantaneamente la nostra proposta. Ad esempio, lavarsi tazze e piatti non è obbligatorio, ma abbiamo notato che la gente non solo lo fa, ma lava anche i piatti degli altri. Si comportano come inquilini temporanei in una casa condivisa. Noi consideriamo il pagamento per il tempo passato qui come una donazione per far proseguire questo esperimento. Il nostro é un progetto sociale, non un business model’.

    Detto così sembra un sogno, tuttavia un rovescio della medaglia, che ci riporta con i piedi per terra, c’è: l’unica cosa vietata è il consumo di alcolici.

    Vi immaginereste altrimenti cosa potrebbe accadere?

    610

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Relax

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI