Speciale Natale

Viaggio in autostop: 5 motivi per farlo anche nel 2016

Viaggio in autostop: 5 motivi per farlo anche nel 2016
da in Relax, Viaggi

    viaggio in autostop

    Un viaggio in autostop è una sfida che non tutti sono disposti ad affrontare. Questa forma di viaggio è senza dubbio affascinante: significa partire senza nessuna sicurezza, fermandosi sul ciglio della strada con il tipico gesto del pollice alzato alla ricerca di qualcuno che ci dia un passaggio. Se, è bene ricordarlo, fare l’autostop è vietato in Italia in autostrada e su strade a scorrimento veloce, su tutte le altre vie di comunicazione può rappresentare un modo alternativo e interessante di spostarsi. Vediamo 5 validi motivi per fare un viaggio in autostop anche nel 2016.

    autostop conoscere persone

    Il primo e fondamentale motivo per intraprendere un viaggio in autostop è la possibilità di conoscere nuove persone. Si tratterà sicuramente di persone disponibili e curiose, e il tratto di strada fatto insieme, lungo o breve, sarà l’occasione per chiacchierare e magari dare l’avvio ad una bella amicizia. Chi viaggia in auto potrà inoltre dare utili informazioni sulle città che si attraversano.

    autostop viaggio

    Una motivazione forse non troppo “romantica” ma sicuramente valida è quella economica: viaggiare in autostop consente di fare anche lunghi spostamenti senza spendere, o in ogni caso spendendo poco. Si può per esempio offrirsi di pagare un rifornimento di carburante alla persona che ci dà un passaggio, la quale comunque di solito accetta altri a bordo per altruismo.

    autostop inquinare meno

    Chi viaggia in auto spesso lo fa da solo: fare l’autostop, piuttosto che prendere un’altra macchina, significa diminuire la quantità di automobili in circolazione sulle strade e, di conseguenza, l’inquinamento da esse generato. Una motivazione da non sottovalutare, soprattutto se ci si orienta verso un tipo di turismo ecosostenibile.

    autostop paesaggio

    Fare l’autostop può essere la partenza per un viaggio avventuroso. Significa mettere in conto qualche imprevisto, essendo aperti a ciò che capiterà. Molte delle persone che scelgono questa pratica, infatti, partono senza una destinazione precisa, lasciandosi guidare dal caso e adattandosi alla meta di colui o colei che offre il passaggio. Questo può riservare delusioni ma anche sorprese gradite!

    autostop

    Infine, l’ultima motivazione valida per fare un viaggio in autostop è il desiderio di mettersi alla prova. Di partire all’avventura provando cosa significa intavolare una conversazione con uno sconosciuto, lasciando per una volta le proprie sicurezze. Un’esperienza da provare!

    659

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI