Speciale Natale

Le birre più costose al mondo

Le birre più costose al mondo
da in Relax, Birra
Ultimo aggiornamento:
    Le birre più costose al mondo

    La colonnina di mercurio del termometro sta cominciando a salire, l’estate è ormai alle porte. E non c’è niente di meglio di una bella pinta di birra per rinfrescarsi, in una calda giornata di sole. Di birre, si sa, ce ne sono un’infinità di varietà differenti, bionde, scure, doppio malto, artigianali, alcune sono famose per la qualità elevata e per il prezzo tutt’altro che accessibile. Siete curiosi dunque di conoscere le birre più costose del mondo? Scoprite la top five e, se ne avrete mai la possibilità, gustatevele pure!

    CROWN AMBASSADOR RESERVE

    Crown Ambassador Reserve

    Crown Ambassador Reserve

    Partiamo dall’Australia con la Crown Ambassador Reserve, la birra più lussuosa del continente oceanico. Si tratta di una limited edition, infatti ne esistono solo 7000 bottiglie numerate singolarmente. Il prezzo? Soltanto 94,99 dollari a bottiglia.

    SCHORSCHBOCK 57

    Schorschbock 57

    Schorschbock 57

    Al quarto posto incontriamo la Schorschbock 57, una birra dal gusto affumicato e speziato, con un retrogusto insolito e intenso, di cui è responsabile l’uva passa. La Schorschbock 57 entra a pieni voti nella classifica delle birre più care al mondo, con un’edizione limitata. Sul mercato infatti sono state lanciate soltanto 36 bottiglie, ognuna delle quali viene venduta per la modica cifra di 275 dollari. Un gioiello!

    JACOBSEN VINTAGE N.1

    Jacobsen Vintage No. 1

    Jacobsen Vintage No. 1

    Al terzo posto si posiziona la Jacobsen Vintage N.1, un’altra edizione limitata made in Svezia. E’ stata ideata ad hoc per i veri appassionati del settore: le uniche 600 bottiglie prodotte sono state conservate per sei mesi in botti di rovere, appunto in Svezia, l’unico luogo dove è possibile acquistarle.

    Le bottiglie disponibili sono da 375 ml e ognuna ha un costo di 350 dollari. Sbalorditivo!

    ANTARCTIC NAIL ALE

    Antarctic Nail Ale

    Antarctic Nail Ale

    Quasi in vetta, al secondo posto, troviamo l’Antarctic Nail Ale, una preziosissima birra prodotta a Perth, in un micro birrificio. Il nome dell’Antartide Nail Ale, deriva dal processo di invecchiamento a cui viene sottoposta: questa birra infatti viene conservata con il ghiaccio. Attualmente sono state prodotte soltanto 30 bottiglie e ognuna viene venduta per una cifra record che sfiora gli 800 dollari. Forse, in questo caso, il prezzo è in parte giustificabile, se si considera che per la sua produzione viene utilizzata l’acqua dell’Antardite. Insomma stiamo parlando della birra più pura al mondo!

    END OF STORY

    End of Story Beer

    End of Story Beer

    E così siamo arrivati alla vetta, al primo posto e per uno strano caso del destino la birra che si è conquistata la medaglia d’oro ha un nome davvero insolito (e quanto mai azzeccato a questo punto dell’articolo!): End of story. E’ di produzione belga e fin qui nulla di strano, peccato che viene imbottigliata e successivamente confezionata all’interno di animali imbalsamati (non stiamo scherzando, guardate la foto qui sopra). In un’epoca in cui la maggior parte della gente si orienta al vegetarianesimo per rispetto degli animali, confezionare una birra nel corpo di animali morti, non è un’idea geniale, a nostro modesto avviso. Tuttavia, con dispiacere degli zoofili, questa birra conquista il primo posto della classifica poiché ha davvero un prezzo da capogiro, oltreché un packaging inimitabile (per fortuna): 765 dollari per una bottiglia di 330 ml. Attualmente in commercio sono arrivate solo 12 bottiglie, inserite in sette ermellini, quattro scoiattoli e una lepre.

    868

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN RelaxBirra

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI