Speciale Natale

I problemi della vita a 20 anni

I problemi della vita a 20 anni
da in Consigli Lifestyle, Relax
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 06/04/2016 16:12

    Problemi dei ventenni

    Succede a tutti di passare dall’adolescenza, non si scappa, è una tappa obbligata della crescita. E’ un periodo certamente vivace, ricco di emozioni forti, ma anche di delusioni cocenti. Ti ricordi com’eri a quel tempo? Siamo certi che leggendo tra le righe ti riconoscerai nei problemi della vita a 20 anni. Non siamo tutti uguali, è una verità inopinabile, tuttavia molti aspetti ci accomunano, come il sordido desiderio di accoppiarsi con la mamma del proprio amico, cercare di ottenere un auto sportiva a costo zero corrompendo il papi e provare a farsi finanziare dai genitori, adducendo le scuse più incredibili, per viaggiare spudoratamente ovunque. Ecco tutta la verità.

    PROFESSORI BASTARDI
    Professori

    A vent’anni hai appena finito di lottare contro quel manipolo di sadici professori del liceo, che ti trovi di nuovo a dover fronteggiare un’altra battaglia: quella contro i professori universitari. Se possibile raggiungono livelli di cattiveria ancora più elevati, aspetti della tortura psicologica che sino a quel momento non avevi ancora esplorato. E così capisci che l’unica soluzione è tornare a riempire di crocette il calendario (neanche fossi un militare) in attesa che almeno i primi tre anni di Università finiscano (possibilmente in fretta)….

    FAMIGLIA ASFISSIANTE
    Famiglia asfissiante

    La famiglia non smette mai di essere pesante come un bagaglio ingombrante. Tu speravi che una volta compiuti i gloriosi 18 anni avresti visto la luce della libertà, in fondo al tunnel e invece NIENTE. Tutto è rimasto come prima e soprattutto hai realizzato che nulla cambierà: tua madre, in particolar modo, continuerà imperterrita a chiamarti e considerarti ‘il suo bambino’ fino a che avrà vita. Rassegnarsi è l’unica soluzione…. oppure puoi prendere in considerazione l’idea di andare a vivere in Oceania.

    COINQUILINI TROPPO ESIGENTI
    COINQUILINI

    Quando esci di casa per andare a vivere in affitto, in un appartamento di 80 mq con altri 15 ragazzi provenienti da ogni angolo del pianeta, ti accorgi che forse la maniacalità di tua madre non era poi così insopportabile. Capita spesso di entrare in una casa, in cui un gruppo già solido vive da diverso tempo insieme e tu, che sei l’ultimo arrivato, devi necessariamente adeguarti alle loro regole…. Per non rischiare di cadere nella ragnatela di giovani tarantole avvelenate, se quando vai per conoscerli la prima volta, sono tutti in fila seduti davanti a te a mò di interrogatorio, sappi che è il momento giusto per scappare!

    MISSIONE IMPOSSIBILE: PROVARCI CON UNA 50ENNE
    Provarci con la 50enne

    A 20 anni, si sa, gli ormoni fanno scintille e la fantasia pure. Sarà capitato anche a te di andare a casa del tuo amico per fare i compiti e scoprire che sua madre, 50enne, è così affascinante che d’un tratto tutte le tue coetanee sono diventate invisibili. E poi vuoi mettere il gusto della conquista di una donna matura? Il problema nasce quando ti accorgi che la mamma del tuo amico è più complessata delle tue amichette ventenni….Eh sì, la vita è una delusione continua!

    L’ARDUA IMPRESA DI FARSI COMPRARE L’AUTO DAL PAPI
    Farsi comprare l'auto dal papi

    L’auto a costo zero è uno degli obiettivi fondamentali di un giovane ventenne. Ti stai chiedendo come sia possibile ottenere un auto a impatto zero per il tuo portafoglio? Semplice! Basta convincere il papi che ti serve per andare all’Università: del resto più tempo sprechi in macchina e meno te ne rimane per studiare….Il problema è riuscire a convincerlo che l’utilitaria di seconda mano non è proprio quello che avevi in mente….

    TROVARE UNA RAGAZZA CHE NON SI FACCIA PARANOIE
    RAGAZZA SENZA PARANOIE

    L’ormone, come abbiamo detto prima, comanda a vent’anni, difficile tenerlo a freno. Così scatta la ricerca ossessiva della ragazza con cui sperimentare tutte le contorsioni fisiche del Kamasutra. E questo sì che è un grosso problema! Le ragazze non riescono a scindere i due concetti, amore e sesso, quindi il rischio è che dopo aver fatto ginnastica da camera con il piacere di entrambi, lei partirà in automatico con il disco delle paranoie: ‘Stiamo insieme? Che ne dici ci fidanziamo?’. Purtroppo trovare una giovane di sani principi, che non scambia il sesso per amore è davvero un’impresa titanica!

    AVERE UN FISICO PERFETTO
    FISICO SCOLPITO

    A vent’anni il primo problema in assoluto è il fisico. Del resto è il pass per avere le ragazze migliori, per fare bella figura con le professoresse, per farla franca in molte situazioni, insomma avere il fisico perfetto è un imperativo categorico. E l’unica soluzione è trascorrere ore e ore in palestra, alle mercè di personal trainer sadici, nella speranza di assumere il più possibile le sembianze di un maschio muscoloso. Perchè già a vent’anni sai che le ragazze dicono che vogliono un fidanzato che le faccia ridere, ma poi scelgono sempre quello con la tartaruga sotto la maglietta…

    BERE VODKA COME SE FOSSE ACQUA PANNA
    BERE VODKA COME ACQUA

    Un altro imperativo categorico a vent’anni è bere come se non ci fosse un domani. Nonostante i gruppi degli alcolisti anonimi siano sempre più pieni, tu non vuoi considerare il fatto che possa farti male. Tanto anche tu speri di morire alla maledetta età di 27 anni, per entrare nella storia (anche senza aver fatto niente) al fianco di Jim Morrison, Kurt Cobain e Amy Winehouse. Il tuo obiettivo è bere quanto più possibile senza mai mostrare segni di cedimento e soprattutto nascondendolo, il giorno dopo, a TUA MADRE, nota per avere i sensi sviluppati come i gatti e accordi segreti con il KGB.

    TROVARE I SOLDI PER VIAGGIARE
    GIOCOLIERI DA STRADA

    A vent’anni cosa vuoi, non viaggiare? Le scuse poi, non mancano: l’Erasmus a Bogotà, il Master a Dubai e poi ci sono i compleanni, Natale, Pasqua, Hanukkah (perché non celebrare anche le festività di altre religioni?). L’unico grande problema sono in soldi. Difficile che tuo papà abbia o decida di sborsare così tanto denaro per i tuoi viaggetti e per quei corsi di formazione senza speranza. La soluzione? Dilettarsi a fare i trampolieri, i mangiafuoco, i giocolieri o i prestigiatori per le strade dei luoghi che intendi visitare. Certo, è fondamentale avere un buono spirito di adattamento e ogni tanto bisogna chiudere gli occhi e tapparsi un po’ il naso, per il resto ti accorgi che riesci a viaggiare molto spendendo davvero poco.

    1402

    Speciale Natale

    PIÙ POPOLARI