Gli street artist italiani più famosi

Molti la odiano, altri hanno imparato ad amarla e accettarla. È la street art, ovvero l'arte di disegnare sui muri delle città e di realizzare murales che influenza sempre di più l'aspetto urbano. Proviamo a scoprire chi sono gli street artist italiani più famosi del momento.

da , il

    Gli street artist italiani più famosi

    In principio era la pop-art, poi il graffitismo con Basquiat e Haring. Ora si chiama street art e sta spopolando. Conoscete gli street artist italiani più famosi? Malgrado qualcuno li chiami ancora “graffitari” o li consideri semplicemente degli “imbratta muri”, gli street artist come Banksy hanno fatto scuola e hanno rivoluzionato il paesaggio urbano con giganteschi murales, scritte e geniali installazioni. Grazie alle loro originali opere d’arte urbana e alla loro indiscutibile bravura, gli artisti di strada italiani e internazionali stanno pian piano riuscendo a sdoganare la street art da quella accezione dispregiativa e da quell’aura di illegalità che in origine la contraddistingueva. Tra satira, politica e tematiche sociali, scopriamo chi sono i migliori street artist italiani, quelli più famosi e conosciuti del momento.

    Alice Pasquini

    Hide and seek in #laturbie #alicepasquini @guitoutopgun @mespa_le_salo @idontcareaboutuno

    A post shared by Alice Pasquini (@alicepasquini) on

    Il nostro viaggio alla scoperta dei più famosi street artist italiani nel mondo comincia con Alice Pasquini. Romana di origini, Alice è una delle poche street artist donne famose a livello internazionale e le sue opere sono esposte sulle superfici urbane di tutto il mondo: Roma, Berlino, Sydney, New York, Barcellona, Oslo, Mosca, Parigi, Copenhagen, Marrakech Saigon, Londra . Alice Pasquini è famosa principalmente per i suoi ritratti femminili e per la contrapposizione tra toni caldi e toni freddi all’interno delle sue opere. Oltre ad essere nell’elenco gli street artist italini più famosi, è anche pittrice, illustratrice e scenografa con opere esposte in numerosi musei internazionali.

    Ozmo

    Gionata Gesi, in arte Ozmo, è considerato uno dei maggiori street artist italiani. Dopo una iniziale carriera nel mondo del fumetto, Ozmo si è dedicato interamente al writing e alla pittura outdoor. I suoi wallpainting, presenti a Milano e in molte città estere, rivelano un’artista impegnato in tematiche sociali e politiche. Non a caso molte delle sue opere sono presenti presso centri sociali e spazi alternativi come il Leoncavallo a Milano. Irriverenti, ricche di riferimenti artistici e culturali, con elementi a volte grotteschi attinti dalla storia dell’arte, dalla mitologia e dall’iconografia religiosa, le sue opere lo hanno reso uno degli street artist italiani più conosciuti al mondo.

    Jorit Agoch

    Sembrano foto e invece sono gigantestichi wallpainting. Sono i ritratti di Jorit Agoch, uno dei più promettenti street artist italiani al momento. Figlio di padre italiano e madre olandese, Jorit è originario di Quarto, comune della periferia di Napoli, dove inzia a soli 13 anni a dipingere sui muri con la bomboletta. Formatosi all’Accademia delle belle arti di Napoli, Jorit ha iniziato a girare il mondo con i suoi ritratti contrassegnati da un impressionante realismo e dalla massima cura anche per i dettagli. Profondamente segnato da un viaggio in Africa, questo virtuoso della bomboletta dipinge volti di uomini, donne, bambini e personaggi famosi ai quali sembra mancare solo la parola. Chi se ne intende ritiene già che possa diventare uno degli street artist più famosi al mondo.

    Pixel Pancho

    My wall @urbannationberlin

    A post shared by PixelPancho (@pixelpancho) on

    Personaggi a metà strada tra robot e umani sono i soggetti preferiti da un altro dei più noti street artist italiani. Si tratta diel torinese Pixel Pancho, conosciuto in tutto il mondo per i suoi murales raffiguranti principalmente figure “meccanoidi”. Questo artista si lascia ispirare da artisti del passato riproponendo le proprie originali versioni di uomini meccanici e lasciando trasparire la sua personale riflessione sull’esistenza, una vera e propria critica al genere umano che agisce ormai meccanicamente. Oltre ad essere tra i più famosi, è anche uno degli street artist italiani più seguiti su Instagram con oltre 110mila followers.

    Sten & Lex

    #stenlex Macro Conteporary art Museum Rome

    A post shared by STEN LEX (@stenlex) on

    Questa volta parliamo di un duo artistico che rientra nella classifica dei migliori street artist italiani. Sono Sten & Lex, famosi principalmente per la loro abilità nel realizzare murales e opere d’arte con la tecnica dello stencil, della quale sono stati veri pioneri in Italia e all’estero. Nei primi anni di attività realizzavano ritratti di personaggi famosi, icone di b-movies e vecchi telefilm anni ’60. In una seconda fase hanno preferito dedicarsi a volti anonimi, ritratti sempre in bianco e nero con stencil composti da linee. Ad oggi, le loro opere di street art cielo aperto sono visibili a Londra, Parigi, New York e Los Angeles rendendoli portavoce della street art italiana in tutto il mondo.

    Blu

    Nel 2011 è stato annoverato da The Guardian tra i 10 migliori street artist del momento. Si tratta di Blu, personaggio alquanto misterioso che ha iniziato a farsi conoscere a Bologna come writers verso la fine degli anni ’90. Con il tempo è passato dalla classica bomboletta spray alla vernice a tempera e ai rulli telescopici. Le sue opere, ormai presenti in tutto il mondo (Europa, Palestina, America), si distinguono per la presenza di figure umanoidi che ricordano personaggi di videogiochi e fumetti, con connotazioni sarcastiche e paricolari drammatici. Blu ha partecipato a numerose esposizioni e mostre internazionli ma resta comunque un artista di strada nel senso più puro del termine e tra gli street artist italiani più importanti del panorama internazionale. (Leggi anche “Keith Haring: le 7 opere più belle e di valore dello street artist“)