Speciale Natale

Zerocalcare, Dodici: l’invasione zombie a Roma è già cult

Zerocalcare, Dodici: l’invasione zombie a Roma è già cult
da in Libri, Spettacoli
    Zerocalcare, Dodici: l’invasione zombie a Roma è già cult

    E’ uscito da qualche giorno il nuovo romanzo a fumetti di Zerocalcare. Si intitola Dodici ed è già un nuovo cult editoriale, l’ennesimo della pur breve carriera artistica del ‘fumettista’ aretino. Ormai il nome Zerocalcare non ha certo bisogno di presentazioni, basta andare a spulciare le classifiche di vendita dei più importanti store online per capire la portata del fenomeno. I libri di Zerocalcare non solo tengono il passo dei romanzi bestseller, ma spesso si trovano addirittura più in alto di tutti. Dodici non sta facendo eccezione, primo nella categoria fumetti e ai primi posti per vendite assolute. Di cosa parla questa nuova storia? Semplice, di un’invasione zombie nientemeno che a Roma.

    ‘Ancora zombie?’ si starà chiedendo qualcuno. In effetti il 2013 è stato l’anno dei morti viventi, grazie soprattutto al successo planetario della serie Tv The Walking Dead (da poco è iniziata la quarta stagione) e al boom editoriale del fumetto omonimo di Robert Kirkman anche in Italia (grazie alla lungimiranza della casa editrice SaldaPress). Abbiamo gustato zombie in tutte le salse, ma Zerocalcare riesce comunque a darne una rilettura originale e attuale. Perché dietro le storie dell’artista 30enne c’è sempre il riflesso del mondo che ci circonda, anche quando prende una pausa dal racconto della realtà e delle sue contraddizioni.

    Il filo rosso che collega Dodici con le sue opere passate è rappresentato non tanto dai personaggi quando dal quartiere di Rebibbia, scenario dell’ultima sfida tra uomo e zombie.

    L’amore-odio che unisce Zerocalcare al suo quartiere è cosa nota, ben presente in La Profezia dell’Armadillo e Un Polpo alla Gola. Qui viene trasfigurata nella lotta per la salvezza dell’umanità, e non è un caso che si tenga in un quartiere popolare piuttosto che (per dire) ai Parioli. In Dodici troviamo Zerocalcare (il personaggio) in coma proprio quando gli zombie stanno per decimare quel che resta della popolazione di Rebibbia, che è un quartiere anche se tutti pensano sia solo un carcere. Un incipit che ricorda proprio The Walking Dead e che sposta il focus su Secco, Katja e Cinghiale, che dovranno trovare un mezzo per scappare da una situazione ormai compromessa. Dodici è pura paranoia apocalittica lasciata a briglia sciolta e infarcita delle consuete citazioni pop dagli anni ’80 e ’90.

    Un romanzo ‘trasversale’ (come la cultura vantata da Michele Rech, vero nome di Zerocalcare) che non sarà profondo come i precedenti ma che è pur sempre una gioia per gli occhi e per la mente. Il quarto tassello di un puzzle che sta trasformando Zerocalcare nell’autore di riferimento della scena a fumetti italiana. Dodici è edito da Bao Publishing al prezzo di 13 euro.

    462

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN LibriSpettacoli

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI