Van Halen, Tattoo è il singolo del grande ritorno: video

da , il

    Il 2012 si candida ad essere l’anno dei grandi ritorni dal passato. Dopo la notizia della reunion dei Black Sabbath è il momento di salutare i Van Halen, altra band che ha scritto la storia del rock e che ha deciso di riunirsi con la formazione più famosa, quella con David Lee Roth alla voce. Tattoo è il primo singolo di questa nuova avventura.

    L’istrionico cantante manca nei Van Halen addirittura dal lontano 1985, visto che ha abbandonato la band subito dopo l’uscita del seminale album 1984, vertice artistico e di vendite mai più raggiunto. Vari cantanti hanno cercato di occupare il suo posto negli anni, fino alla pietra dello scandalo Van Halen 3, album cantato da Gary Cherone (quello degli Extreme) e ripudiato dai fan.

    Storia tormentata che ha portato all’assenza dalle scene per quasi 10 anni, prima dell’annuncio della reunion con il figliol prodigo David. Il frutto di questa rinnovata voglia di fare musica insieme si chiama Tattoo, che apre l’anno più atteso da tutti gli amanti della band.

    Tattoo è accompagnato da un video ufficiale che ricorda molto da vicino quello del grande classico Jump, con la band sul palco. Al di là degli annunci, però, si nota subito una mancanza grave, ovvero quella del bassista storico Michael Anthony, che è stato cacciato dalla band nel 2006 e rimpiazzato da Wolfgang Van Halen, figlio di Eddie. Uno strano caso di raccomandazione rock che ha fatto storcere il naso a molti.

    Il singolo anticipa il nuovo album A Different Kind of Truth, in uscita il 7 febbraio 2012, che si annuncia già campione di incassi. Ovviamente la pubblicazione sarà seguita da un tour mondiale celebrativo: fino ad ora sono state annunciate solo le date per gli Stati Uniti, ma siamo sicuri che anche l’Europa (e speriamo l’Italia) avrà la sua dose di Van Halen. Insomma, ascoltate il singolo e fateci sapere se vale l’attesa.