Speciale Natale

Sole a catinelle, il grande ritorno al cinema di Checco Zalone [VIDEO]

Sole a catinelle, il grande ritorno al cinema di Checco Zalone [VIDEO]
da in Cinema, Spettacoli

    Checco Zalone torna al cinema con il terzo film della sua carriera da attore, Sole a catinelle, nelle sale a partire da oggi 31 ottobre 2013. Diretto ancora dal fedele Gennario Nunziante, già dietro la macchina da presa per Cado dalle nubi e Che bella giornata, Checco Zalone mette in mostra il meglio del suo repertorio in una divertente parodia che cerca di raccontare l’Italia dei nostri giorni con una sana dose di auto-ironia. Non si prende sul serio l’attore, neanche quando porta in scena argomenti delicati, ed è forse questa la chiave del suo successo. In un cinema italiano che si prende troppo sul serio, Checco Zalone rappresenta una ventata d’aria fresca.

    Di solito quando i comici passano dalla televisione al grande schermo perdono mordente, perché i ritmi e i tempi del cinema sono troppo diversi da quelli degli spettacoli Tv. Anche i nomi più famosi (molto spesso usciti da Zelig) hanno fatto flop, ma per Checco Zalone la storia è stata diversa. In Cado dalle nubi ha saputo trasformare il suo personaggio di pugliese ingenuo e un po’ ignorante in una sorta di icona nazionale, che racconta il peggio e il meglio dell’Italia di oggi. Esperimento reso ancora più audace in Che bella giornata, che toccava temi importanti come l’immigrazione e la convivenza tra culture e tradizioni molto diverse. Non pago, con Sole a catinelle alza ancora di più il tiro, raccontando l’Italia della crisi economica divisa tra la voglia di ostentare una ricchezza che non c’è più e la lotta per far valere i propri diritti sempre più schiacciati dalla politica.

    Troppa carne al fuoco per una commedia di Checco Zalone? Forse, ma come detto il comico riesce a passare l’esame, vestendo i panni di un ‘imprenditore’ del Sud trapiantato al Nord (in realtà venditore di aspirapolvere porta a porta). Promette al figlio che, in caso di tutti 10 in pagella, gli regalerà una vacanza da sogno. Il ragazzino i 10 li prende, ma il padre i soldi per la vacanza non li ha. Inizia così un’odissea verso sud finché in Molise non si ritrovano a casa di una donna molto ricca, che ha un figlio della stessa età del suo. Il tutto incontrando una varia umanità composta da falsi imprenditori, cialtroni e truffatori. Si ride ma con un velo di amarezza, perché Sole a catinelle ci racconta una storia che scorre ogni giorno intorno a noi.

    434

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaSpettacoli

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI