NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Quelli che il calcio: Sabina Began, polemica per l’ape regina di Berlusconi

Quelli che il calcio: Sabina Began, polemica per l’ape regina di Berlusconi
da in Spettacoli, Televisione, Sabina Began
    Quelli che il calcio: Sabina Began, polemica per l’ape regina di Berlusconi

    Un recente studio dell’Agcom ha dimostrato dati alla mano che la presenza di Silvio Berlusconi in televisione raggiunge livello impensabili per gli altri politici. L’indagine è stata condotta in merito al pluralismo politico relativo alla campagna elettorale in corso, dove il premier è direttamente coinvolto in quanto capolista a Milano nelle elezioni amministrative.

    Questa premessa serve soltanto ad indicare che, ormai, nelle reti televisive italiane, non si fa altro che parlare di Berlusconi. Che lui sia direttamente coinvolto o meno, come ha dimostrato la pessima pagina di televisione che si è vissuta a Quelli che il calcio nella giornata del 1 maggio 2011.

    Grande protagonista è stata Sabina Began, una delle tante ragazze che affollano la televisione e le feste a casa del presidente del consiglio, che però ha una particolarità: è stata ribattezzata ape regina, proprio perché l’attrice dai film della Medusa e da Casa Vianello si è sempre esposta a favore del Berlusconi uomo e politico.

    Il legame sarebbe stato tanto forte ed evidente che per lungo tempo si è vociferato potesse essere lei la presunta fidanzata nascosta del premier. Lei, dal canto suo, non ha mai fatto nulla per nascondere la gratitudine nei suoi confronti, visto che è grazie a lui se lei può lavorare (ancora bisogna capire quali sono le capacità artistiche della ragazza).

    Insomma, nello studio di Quelli che il calcio, tra l’imbarazzo generale e in barba alle norme che imporrebbero il silenzio in prossimità delle elezioni, Sabina Began si è lanciata in un lungo monologo d’amore nei confronti di Berlusconi, punzecchiata dalla giornalista rosa Gabriella Sassone, che in presenza di Raffaella Fico, così ha presentato l’amica Sabina: “Le altre amano il portafoglio, il prestigio e i posti di lavoro in televisione”.

    La Began non si è fatta pregare, e cogliendo la palla al balzo ha omaggiato l’uomo cui tutti (a quanto pare) devono molto: “Comunque io sono veramente grata di quello che tu stai dicendo su di me. Un po’ è toccante. Io veramente gli voglio bene, lo adoro. E’ una fortuna quando si parla del Presidente, grazie a lui siamo tutti qua a lavorare. Alla fine tutti lavorano perché lui è una persona buona, generosa e carina. Il Presidente ha costruito tanti studi e noi mangiamo per quello che lui ha fatto. Io sono amica anche del mio portiere. Non potete giudicare le persone se non le conoscete”.

    Insomma, un vero e proprio spot gratuito pro-Berlusconi, ed è la seconda volta che Simona Ventura e la trasmissione cascano nel peccato, visto che già una settimana fa Mara Venier si era lanciata in un’accorata esaltazione dello charme del premier, dicendosi grata di averlo conosciuto e avuto come ospite. Tutto alla luce del giorno, e inaccettabile per le regole di democrazia. A poco serve l’epitaffio finale della Ventura, che apostrofa Sabina Began con un chiaro “Con questo, Sabina, ci vediamo tra vent’anni”.

    491

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SpettacoliTelevisioneSabina Began
    PIÙ POPOLARI