PSY, Gentleman: nuovo tormentone dopo Gangnam Style [VIDEO]

da , il

    Park Jae-Sang, la popstar sudcoreana meglio conosciuta come PSY, ci riprova con il nuovo tormentone Gentleman, che arriva a quasi un anno dall’espolosione del Gangnam Style. Dal k-pop a fenomeno globale in grado di coinvolgere persino i divi di Hollywood nella scatenata cavalcata simbolo dello stile Gangnam, PSY è riuscito a distruggere diversi tabù: innanzitutto diventando il primo artista asiatico a sfondare nelle classifiche degli Stati Uniti e poi realizzando il video più visto in assoluto su YouTube. La domanda che tutti si pongono, ora che è stato pubblicato il video ufficiale di Gentleman, è se lo scatenato PSY riuscirà a ripetere un successo così clamoroso da diventare caso di studi all’università.

    Il trionfo del Gangnam Style è certificato da due dati: il primo è il numero 1, ovvero la posizione raggiunta nella classifica Billboard, bibbia delle vendite a stelle e strisce, primo artista in lingua non inglese a infrangere questo muro in un mercato molto ostico per i non-english. Il secondo dato è 1.521.836.270, ovvero oltre 1 miliardo e mezzo, che sono le visualizzazioni che il video ufficiale di Gangnam Style ha raccolto fino ad oggi in meno di un anno (visto che è stato postato il 15 luglio 2012). Roba da far sbiancare persino Justin Bieber, fino all’anno scorso dominatore incontrastato di YouTube. Un successo nato sul web ma travalicato poi sui media tradizionali, grazie al coinvolgimento di celebrità disparate come Elle DeGeneres, Oprah Winfrey, Mariah Carey e Jennifer Lopez, tutte conquistate dal ritmo trascinante della hit di PSY.

    PSY che, da parte sua, ha tutto quel che serve per diventare una star assoluta: carisma, un look unico e vincente, una follia accentuata e ben evidente nei suoi video e, non meno importante, un senso del business che ha pochi pari tra gli artisti odierni. Un percorso fulminante e inatteso, considerando che la canzone è tutta in coreano e che quindi la popolazione di mezzo mondo balla ma non capisce neanche cosa lui stia dicendo. Formula che vince non si cambia, e infatti Gentleman riprende il discorso da dove lo aveva interrotto il Gangnam Style, sia dal punto di vista sonoro che delle immagini. La musica è molto simile, tanto che in alcuni tratti le due canzoni si possono confondere, e anche il video riprende motivi e personaggi del primo, per puntare a una dissacrazione del ruolo del gentiluomo.

    L’effetto sorpresa è venuto meno, ma è indubbio che PSY sia sempre in grado di regalare qualche minuto di divertimento, anche se (a parte qualche movimento intrigante) stavolta non propone un passo di danza virale come la cavalcata del Gangnam Style. Questo, forse, potrebbe rendere più difficile l’esplosione del singolo, ma siamo sicuri che da qui all’estate Gentleman si trasformerà nel più potente tormentone delle vacanze 2013. Perché ne siamo sicuri? Perché in meno di 20 ore dalla pubblicazione del video ufficiale di Gentleman su YouTube, si registrano già quasi 14 milioni di visualizzazioni, traguardo che artisti più blasonati possono solo sognare. Segno che il mondo ha bisogno di PSY e del suo folle ballo da perfetto gentleman.