I 10 migliori film horror degli anni 80 [VIDEO]

I 10 migliori film horror degli anni 80 [VIDEO]
da in Cinema, Spettacoli
Ultimo aggiornamento:

    Gli anni 80 hanno segnato il secolo scorso praticamente su ogni fronte, compreso quello cinematografico. Nel corso di questo decennio sono stati prodotti alcuni dei più grandi film horror di tutti i tempi. Ne è una riprova la quantità smisurata di remake prodotti in questi ultimi anni, quasi mai all’altezza degli originali. Negli anni 80 sono fiorite saghe di successo come Nightmare, Halloween, Venerdì 13 e anche un ricco sottobosco di b-movie, realizzati con pochi soldi ma grande ingegno, tanto da diventare veri cult del genere. In questo florido decennio a farne le spese è stato il cinema horror italiano, che a seguito del grande successo ottenuto negli anni 70, ha iniziato il suo triste declino. Pronti a scoprire i 10 migliori film horror degli anni 80?

    - Shining di Stanley Kubrick (1980): oltre ad essere un capolavoro all’interno della produzione cinematografica di Kubrick è senz’altro uno dei migliori film horror di tutti i tempi. La regia geniale e sopraffina, l’inquietante colonna sonora, la recitazione magistrale di Jack Nicholson, il bambino e il suo triciclo, le gemmelline nei corridoi, fanno di Shining una pellicola eccellente e aperta a molteplici interpretazioni. Nella ricca produzione cinematografica horrror degli anni 80, Shining non ha rivali: non è un film fatto solo per far urlare di paura nel mentre di una scena carica di tensione, Shining inquieta ben oltre la durata dell’intera pellicola…

    -Venerdì 13 di Sean S.Cunningham (1980): è il capostipite di una delle saghe horror più apprezzate degli anni 80, che conta in totale 11 episodi da brivido. Venerdì 13 è un un classico film slasher, evidentemente ispirato ad Halloween, che ha reso famoso il personaggio di Jason Voorhees, un maledetto serial killer dotato di mannaia e maschera da hockey. Ancora oggi la sua immagine è vivida nell’immaginario comune degli amanti del brivido.

    -Inferno di Dario Argento (1980): è il seguito di Suspiria (1977) e predecessore di quasi trent’anni de La terza madre (2007), capitolo conclusivo della trilogia delle Tre Madri. E’ l’ennesimo capolavoro di Dario Argento, l’unica filmografia horror made in Italy, che abbia avuto una certa risonanza a livello internazionale. Il regista in Inferno, come il Suspiria, rinuncia alla logica, per abbandonarsi completamente ad una dimensione fantastica.

    -La casa di Sam Raimi (1981): è una pellicola realizzata a basso costo, ma che nasconde notevoli elementi di novità, dalla ricerca di soluzioni visive originali, alla realizzazione di effetti speciali mai visti prima. E’ diventato da subito un cult movie, che ha aperto la strada al giovane regista Raimi. A seguito de La Casa infatti, sono usciti La Casa 2 e L’Armata delle Tenebre.

    -Il bacio della Pantera di Paul Schrader (1982): è il remake dell’omonimo film del 1942 diretto da Jacques Tourneur. E’ una pellicola delirante, a tratti psicotica, che all’originale aggiunge una vena erotico-scabrosa. Il Bacio della Pantera, se pur non abbia convinto compiutamente la critica, affascina per la magistrale fotografia e per gli effetti speciali. Non è il classico film per tutti, ma per alcuni è decisamente indimenticabile. Il segreto per apprezzarlo? Comprenderne i significati nascosti, che fondamentalmente vanno soltanto intuiti.

    - Nightmare – Dal profondo della notte di Wes Craven (1984): è il primo capitolo della saga horror più famosa di tutti i tempi. In tutto conta 7 sequel e un remake.

    E’ tra le pieghe di questa pellicola che per la prima volta compare sul grande schermo il mitico personaggio di Freddy Krueger, killer delirante che si introduce nei sogni dei teenager per poi ucciderli brutalmente.

    - La Mosca di David Cronenberg (1986): è un vero cult movie, remake del film L’esperimento del dottor K del 1958. La mosca racconta la storia di uno scienziato, Seth Brundle, che inventa una macchina del teletrasporto. La prova su se stesso, senza accorgersi che con lui, nella macchina, è entrata una mosca. In breve si renderà conto che il suo corpo si sta trasformando in quello di una mosca. Pellicola straordinaria, che rientra nel filone dei Body Horror, adatta a chi ha uno stomaco forte. Le scene nude e crude infatti, sono davvero molte. Il film apre a diverse interpretazioni metaforiche sull’agire umano…ma anche no.

    -Hellraiser di Clive Barker (1987): un altro body-horror, nel quale riecheggiano elementi e atmosfere gotiche. Chi ha visto la pellicola, non può dimenticare il suo protagonista, antropofago con il cranio rivestito di spilloni, che si nutre di corpi umani, nella speranza di tornare ad avere sembianze umane. La sua immagine si fissa nella mente di chi l’ha osservato, come un chiodo in un muro di cemento. Hellraiser ha generato ben 9 sequel.

    -Opera di Dario Argento (1987): è ambientato nel teatro Regio di Parma. E’ una pellicola per certi versi avanguardista: la regia è in soggettiva e lo spettatore osserva gli omicidi attraverso gli occhi di Betty, la protagonista, che è costretta ad assitere agli efferati gesti dell’assassino, perchè è lo stesso che la lega e le impianta una fila di spilli sugli occhi, cosicché non possa mai chiuderli. I suoi occhi sanguinano, come quelli dello spettatore, che per ben due ore di fila vive in uno stato di alta tensione. Inevitabile quando è di Dario Argento che si sta parlando…

    -Ascensore per l’inferno di Alan Parker (1987): è la storia di uno scalcinato investigatore privato che si inerpica in un’indagine maledetta, commissionatagli da un personaggio cupo ed inquietante. E’ una storia in bilico tra il mondo del thriller e quello dell’horror. E’ una vicenda delirante, oscura, a tratti psicotica, in cui il ritmo non cala mai, nemmeno alla fine, quando gli eventi si susseguono in una sequela velocissima, difficile da comprendere, ma che ha un solo obiettivo: finire dritta all’inferno.

    989

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CinemaSpettacoli Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 18:14
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI