Gabriele Paolini irrompe da Vespa: “Berlusconi ha il pisellino”

da , il

    Gabriele Paolini battezza nel migliore dei modi la nuova trasmissione di Bruno Vespa, intitolata Prima Serata, che è poi in pratica Porta a Porta trasportato in prime time. Vespa non ha comunque il tempo di festeggiare il suo approdo nella fascia oraria che conta, perché il disturbatore interviene a modo suo portando il consueto scompiglio.

    In questo periodo il lavoro del buon Paolini è facilitato dalla situazione politica, che porta le troupe televisive a fare sosta fissa davanti ai palazzi del potere. Non ha neanche bisogno di sforzarsi più di tanto, gli basta soltanto scegliere il giornalista da importunare. L’inviata di Vespa, in questo senso, rappresentava un’occasione troppo ghiotta per farsela sfuggire.

    Anche lui voleva il grande esordio in prima serata, e se l’è preso nel migliore (o peggiore, secondo i punti di vista) dei modi, avvicinandosi di soppiatto al microfono per lanciare il suo slogan, sempre imprevisto. Quello scelto per Prima Serata è particolarmente esilarante: “Berlusconi ha il pisellino”.

    In studio qualcuno sorride, i più abbozzano, ma comunque il tutto sembra far parte di copione già visto. Bruno Vespa, che con personaggi del genere riesce sempre a costruire i suoi dati d’ascolto, finge di ignorarlo, il che serve ovviamente a scatenare l’ira funesta del disturbatore, che coglie l’occasione per lanciare il suo cavallo di battaglia, “Berlusconi è pedofilo”.

    Vespa allora con sorriso furbo lo apostrofa, “Ma Paolini, hai una certa età, basta con questi giochetti”, e poi reca un saggio consiglio all’inviata in palese difficoltà: “Dagli un calcio come fece la buonanima di Frajese”. Ormai Paolini deve essere abituato alle reazioni fisiche, vista la recente testata ricevuta senza tanti complimenti da parte di Fabrizio Summonte del Tg5.