Caparezza, Legalize The Premier: video ufficiale

Caparezza, Legalize The Premier: video ufficiale
da in Musica, Spettacoli, Cantanti
Ultimo aggiornamento:

    Torna Caparezza con il suo nuovo singolo tratto dal fortunato album Il sogno eretico, una delle sorprese più belle del mondo musicale italiano versione 2011. La scelta del nuovo brano cade (ma tutti se lo aspettavano) su Legalize The Premier, uno dei pezzi più caustici, accompagnato da un video altrettanto esplicito.

    Fin dal titolo appare evidente chi sarà il grande protagonista del testo: Legalize The Premier però non è solo un riferimento più o meno diretto all’attuale presidente del consiglio, ma anche una sorta di analisi di una tendenza che tutti i politici, senza distinzioni di colore, stanno sempre più assimilando.

    Quale tendenza lo spiega lo stesso Caparezza: un seme che è stato inoculato nel sistema politico italiano, che permette a chi raggiunge i vertici politici di modificare le leggi a proprio piacimento, depenalizzando reati a proprio uso e consumo e riscrivendo le norme non per il bene del Paese ma per i propri interessi.

    Il pezzo è destinato a sollevare un polverone di polemiche, perché in ogni caso nel testo il riferimento a Berlusconi appare lampante.

    Lo humor nero tipico dell’artista si fa ancora più corrosivo in frasi come “divenuto adolescente la prima intuizione, ogni capo deve avere un capo di imputazione”, “io mi fido solo di chi dice: Firmo il decreto!”, “così ricco che i miei soldi io li dò alle fiamme, li dò alle fiamme. Le Fiamme Gialle”.

    Dal punto di vista musicale ci troviamo in territori piuttosto lontani dalle consuete sonorità di Caparezza, come evidente dal confronto con i singoli precedenti Goodbye Malinconia e Chi se ne frega della musica. Qui si fa sentire la collaborazione con l’artista reggae Alborosie, che dipinge scenari degni dei pezzi più ritmati di Bob Marley (citato non a caso anche nel testo).

    356

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MusicaSpettacoliCantanti Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 18:31
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI