Bud Spencer, 5 curiosità che non conosci sul gigante del cinema

Bud Spencer, 5 curiosità che non conosci sul gigante del cinema
da in Cinema, Spettacoli

    Bud Spencer

    La lista dei morti famosi del 2016 si allunga con un gigante del cinema italiano più nazionalpopolare, Bud Spencer, scomparso il 27 giugno 2016 a 86 anni. Ad annunciarlo il figlio Giuseppe con un messaggio: ‘Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata ‘grazie’. L’attore di tanti celebri film entrati nell’immaginario collettivo era considerato uno dei volti più famosi di un tipo di film di facile approccio da parte del pubblico, in grado di appassionare per la loro semplicità e genuinità. Bud Spencer tendeva sempre ad interpretare il ruolo dell’omaccione corpulento dal sorriso gentile, perfetto contraltare di sgherri senza scrupoli e amico dei bambini che lo adoravano: il suo ruolo cinematografico non era tanto lontano dalla realtà dei fatti. Ecco le 5 curiosità che non conosci su Bud Spencer, il gigante del cinema italiano.

    bud spencer e terence hill

    Bud Spencer non è il suo vero nome: l’attore italiano si chiamava in realtà Carlo Pedersoli ed era nato il 31 ottobre 1929 a Napoli, nel quartiere Santa Lucia, da una famiglia di origine bresciana, ma si trasferì a Roma già all’età di 11 anni. La scelta dell’appellativo più internazionale, dopo il debutto nel cinema con il suo vero nome, arrivò soltanto sulla fine degli anni Sessanta per invogliare il pubblico a vedere i film realizzati in coppia con Terence Hill, che all’anagrafe si chiamava Mario Girotti.

    bud spencer nuotatore

    Prima di approdare al cinema, Bud Spencer è stato innanzitutto un grande campione di nuoto e uno degli sportivi più prolifici d’Italia. Partecipò, con profitto, ai giochi del Mediterraneo nel 1955 come pallanuotista e a Roma 1960 (vedi qui tutti i film sui Giochi Olimpici da vedere). Conquistò diverse medaglie e fu il primo nuotatore italiano a scendere sotto il muro del minuto nei 100 metri stile libero. Tifoso del Napoli, si dichiarò sempre e comunque un simpatizzante della Lazio perché legato ai circoli sportivi della società.

    bud spencer

    Un aviatore dal grande sorriso: negli anni Settanta, dopo aver concluso definitivamente la carriera sportiva, Bud Spencer diventa pilota d’elicottero per Italia, Svizzera e Stati Uniti e in seguito consegue anche il brevetto di pilota d’aereo. Avrà anche una sua compagnia aerea con appena tre aeroplani, la Mistral, poi venduta alle Poste Italiane perché, come ammise, ‘non la potevo mantenere’.

    bud spencer musicista

    Oltre alla grande passione sportiva e quella per gli aerei, Bud Spencer è stato anche musicista e autore di canzoni: nel 1977 scrisse alcune canzoni per il film ‘Lo chiamavano Bulldozer’, affiancando gli Oliver Onions alla composizione dei brani. In uno di questi si sente anche la sua voce originale, perché Bud Spencer la incise per la colonna sonora del film. In suo omaggio esiste anche una band italiana di musica indie, i Bud Spencer Blues Explosion.

    Bud Spencer libri

    In omaggio al suo personaggio più famoso de ‘Anche gli angeli mangiano fagioli’, è stato creato un piatto che si chiama ‘i fagioli alla Bud’. Lo stesso Bud Spencer ha sempre dichiarato di essere un appassionato di cibo e gastronomia, tanto che ha scritto anche un libro in materia, ‘Mangio ergo sum’, con la prefazione di Luciano De Crescenzo che fu suo amico d’infanzia. Inoltre Bud Spencer ha pubblicato una autobiografia in due edizioni che ha avuto moltissimo successo nella traduzione tedesca, con tanto di ristampe in Germania.

    836